Riforma della pubblica amministrazione 2014, lavoro ai giovani e prepensionamenti: presentato il piano del #Governo Renzi che sarà varato il 13 giugno prossimo, ecco le novità.

A illustrare ieri in una conferenza stampa a Palazzo Chigi la riforma della pubblica amministrazione 2014 sono stati il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro della Pubblica amministrazione e Semplificazione Marianna Madia.

Tre le linee guida all'interno delle quali sono incardinate 44 misure consultabili sul sito istituzionale del governo: "Il cambiamento comincia dalle persone", " Tagli agli sprechi e riorganizzazione dell'Amministrazione", "Open Data come strumento di trasparenza, semplificazione e digitalizzazione dei servizi".

Pubblicità
Pubblicità

Riforma Pubblica amministrazione, Renzi: 'Nessun esubero e lavoro per 15.000 giovani'

"Sarà per noi importante - si legge in un comunicato stampa del premier Renzi e della ministra Madia che hanno anche scritto una lettera ai dipendenti pubblici per condividere la riforma della pubblica amministrazione - leggere le vostre considerazioni, le vostre proposte, i vostri suggerimenti. Scriveteci all'indirizzo rivoluzione@governo.it".

"Non è previsto nessun esubero e potrebbero essere assunti 15.000 giovani entro il 2018" ha spiegato Renzi che ha intenzione di "licenziare i dirigenti senza incarico" e "stangare i fannulloni".

Riforma PA, Madia: 'Prepensionamenti in deroga a riforma pensioni Fornero'

Il ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia si è soffermata sui costi della "staffetta generazionale".

Pubblicità

"Una parte - ha spiegato la Madia in un'intervista rilasciata al quotidiano La Repubblica - sarà a costo zero: mi riferisco all'abrogazione di trattenuta in servizio. Questa misura libererà - ha spiegato la ministra - fino a 15.000 posti in più. Poi ci sarà l'esonero, la possibilità di andarsene prima: ma sia chiaro - ha sottolineato Marianna Madia (Pd) - non stiamo parlando di scivoli o baby pensionati, si tratterà di anticipi di sei mesi al massimo". Il ministro della Pubblica amministrazione, che già nelle scorse settimane aveva parlato di pensione anticipata per i lavoratori statali, ha confermato che "se serviranno ci saranno prepensionamenti in deroga alla riforma #Pensioni Fornero". #Lavoro giovani