Sono ricomparse a Roma, la scorsa notte, nel cuore della Capitale, intere murate con i manifesti di #Forza Italia, in vista delle prossime Europee, che invitano a votare Silvio. Ma quel Silvio, nonostante ciò che tutti potrebbero essere portati a pensare, non è Berlusconi, sicuramente il Silvio più noto d'Italia e della politica, ma il candidato all'Europarlamento Silvio Ferraguti, il quale, non si sa se consigliato o meno, pare avere scelto di sfruttare la non insignificante omonimia per ottenere voti tra i fedelissimi, ancora presenti, di Silvio. Quel Silvio, in questo caso.

La simpatica notizia è riportata dall'edizione on line del quotidiano La Repubblica.

Pubblicità
Pubblicità

I manifesti presentano il classico logo barrato con il nome di Berlusconi, che invita a votare Forza Italia alle prossime Europee del 25 maggio e, sopra di esso, lo slogan "vota Silvio". Ferraguti insomma. Come si può facilmente notare dunque, l'inusuale omissione del cognome del candidato, che è anche quello di un noto fotografo e giornalista italiano, appare come una sottile mossa per sfruttare la potenza evocativa del nome di Silvio, Berlusconi in questo caso e non Ferraguti, presso il popolo, ora dormiente nel momento più difficile di sempre, ma che, in cuor suo, non ha mai smesso di credere in Silvio. Non Ferraguti, ma Berlusconi. Chissà se la tattica pagherà.

Un altro fatto curioso e piuttosto emblematico, che si evince dall'osservazione della foto dei manifesti, presente sul sito de La Repubblica, è che i cartelloni di Forza Italia, dove si invita a votare un non meglio specificato Silvio, sono stati incollati direttamente sopra altri manifesti elettorali di un diverso partito.

Pubblicità

Che si trova ora, così, soppiantato da Silvio. Ferraguti ovviamente. Anche se qualcuno potrebbe incolpare ingiustamente l'altro Silvio. Berlusconi. #Silvio Berlusconi #Elezioni europee