La senatrice a vita Elena Cattaneo, scienziata e docente all'università di Milano, è convinta che le conquiste nel campo della scienza e della medicina raggiunte in Italia non rappresentano, come dovrebbe, un vantaggio per la nostra Nazione a causa, essenzialmente, di una cattiva e scarsa informazione. Molti sono i temi di una certa importanza che trovano impreparata la nostra classe politica, da quelli scientifici a quelli medici senza escludere i temi culturali.

Per questo motivo, la scienziata propone che, nel prossimo Parlamento (più specificatamente in #Senato), ci sia una maggiore presenza di personalità che abbiano conoscenze approfondite su argomenti di una certa rilevanza, come per esempio il caso Stamina, gli Ogm, i vaccini che provocherebbero l'autismo, solo per citarne alcuni.

Pubblicità
Pubblicità

Anche perchè in Italia ci sono competenze scientifiche, tecnologiche, imprenditoriali di livello mondiale. E' opportuno che le funzioni legislative tengano conto di queste capacità in modo da valorizzare al massimo queste potenzialità.

''Credo che nel prossimo Senato ci debbano essere persone che possano mettere in evidenza queste capacità, personalità che abbiano grosse conoscenze nei specifici settori. La discussione sulla riforma del Senato finora è stata improntata solamente su come tagliare i costi della politica mentre non è stato preso in considerazione questo aspetto. Competenze e capacità politiche possono essere il connubio perfetto per cambiare l'Italia'', queste le parole della senatrice.