Dopo il clamoroso risultato elettorale del Pd, oltre il 40% delle preferenze, durante il tanto chiacchierato talk show di denuncia "La Gabbia", condotto da Gianluigi Paragone su La7, un sempre frizzante e colorito critico e opinionista Vittorio Sgarbi ha commentato il risultato elettorale delle Elezioni Europee 2014, affermando con la grinta che lo contraddistingue da sempre: "Alfano è una m… secca, Forza Italia è il partito di una salma e #Beppe Grillo ha avuto il genio assoluto di dare un nome al vuoto".

Ma non finisce qui, come un fiume in piena saltando da un'offesa all'altra con il suo noto aplomb inglese, ha dato il suo personale giudizio sul Ncd di Alfano: "Ncd significa nulla, Angelino, Lupi, chi sono questi?"; immancabile anche il suo pensiero critico a Berlusconi durante il quale ha chiesto quali sono le proposte dei forzisti e di Berlusconi: "Lui torna a casa la sera come Dudù alle 23.00, poi esce e alla mattina trova il fratello di Dudù che è Toti e tra un cane e l'altro?".

Pubblicità
Pubblicità

Ospite in studio c'era anche l'altro Matteo, quello No Euro, Salvini, il leader del Carroccio che ha portato la Lega Nord "a riveder le stelle", il quale ha riposto a viso aperto ad alcune delle domande del pubblico, ha sottolineato che si batterà insieme con Marine Le Pen, la leader francese del Front National, per uscire dalla moneta unica e per formare un nuovo Centro Destra in Italia.

Durante il suo show e gli insulti il critico, rivolgendosi al segretario federale, orgoglioso si è complimentato con la Lega Nord per aver proposto una cosa intelligente a differenza del Pd, Forza Italia, Ncd, M5S: "Le case chiuse, e la tassa sulla prostituzione. Perché Renzi non mette una tassa sulla prostituzione, saremmo ricchissimi". #Silvio Berlusconi