I sondaggi sulle elezioni europee 2014 portano pessime notizie per Forza Italia. L'ultimo sondaggio di Coesis Research fa addirittura trapelare un dato che, se confermato, potrebbe anche porre fine alla vita politica del partito guidato da Silvio Berlusconi. Secondo questi sondaggi, infatti, Forza Italia sarebbe addirittura al 14%. Un dato ancora più basso, e di parecchio, dei più negativi che erano finora circolati, e che se fosse confermato potrebbe provocare un terremoto anche dalle parti del governo (che si regge in buona parte sull'accordo Renzi-Berlusconi).

Ad avvantaggiarsi di tutto questo, nei sondaggi sulle elezioni europee, è il Partito Democratico, che arriva al 32% (con possibilità di salire fino al 35%) e che quindi dovrebbe essere il vero vincitore della prossima consultazione elettorale.

Pubblicità
Pubblicità

Mentre il Movimento 5 Stelle dovrebbe essere il secondo partito, con un risultato attorno al 27%.

Si usa il condizionale, perché secondo un sondaggio riservato che sarebbe stato commissionato internamente dal Pd, e che era stato diffuso da Libero, le cose in verità sarebbero ben diverse: secondo il sondaggio sarebbe il Movimento 5 Stelle a essere primo partito, superando di un soffio il Partito Democratico. In particolare, l'errore delle rilevazioni ufficiali non sarebbe tanto nelle cifre attribuite al M5S (che sarebbe attorno al 28%), ma a quelle attribuite al Pd, che sarebbe ben lontano dai numeri che gli vengono attribuiti in questo periodo e viaggerebbe invece attorno al 26/27%.

Tornano ai sondaggi sulle elezioni europee di Coesis, tra i partiti minori dovrebbero superare la soglia di sbarramento al 4% Ncd e Lega Nord, mentre la battaglia si fa sempre più difficile per Lista Tsipras e Fratelli d'Italia.  #Sondaggi politici