Eccoci con gli ultimi #Sondaggi politici per #Elezioni europee 2014 prima dello stop della loro diffusione, per quanto concerne gli istituti Lorien ed Euromedia della Ghisleri. Le intenzioni di voto sono state rese note il 7 maggio 2014.

Potrete notare come le differenze fra i sondaggi elettorali Lorien ed Euromedia a confronto siano molto elevate, soprattutto per i dati relativi al M5S dove anche il trend è opposto, cosa ancora più incredibile, ma anche sul PD. Più in linea su Forza Italia, Lega, Fdi-An, Alde e Tsipras, e invece ancora molto discordanti sul Nuovo Centrodestra-UdC.

Occhio a quali partiti oltre alle tre forze politiche maggiori, potrebbero entrare nel Parlamento europeo, raggiungendo o superando la soglia di sbarramento del 4%.

Pubblicità
Pubblicità



Sondaggi Elezioni Europee 2014: ultimi sondaggi politici Lorien

PD al 34,0% in calo (-0,5%); M5S al 23,0% che scende (-0,5%); Forza Italia al 19,0% rimane stabile.

Dati invariati anche per l'alleanza NCD-UDC al 6,5% e Lega Nord al 5,5%. Riuscirebbe ad ottenere seggi al Parlamento europeo anche L'Altra Europa con Tsipras al 4,0%, anch'esso stabile. Lontano Scelta Europea con Guy (Alde) al 2,5% ma in crescita (+0,5%).

Sondaggi Elezioni Europee 2014: ultimi sondaggi politici Euromedia Ghisleri

PD al 31,1% decisamente in calo (-0,9%); M5S al 25,9% in grade ascesa (2,6%); Forza Italia al 20,1% (+0,1%).

Lega Nord al 5,2% che sale (+0,2%); NCD-UDC al 4,9% anch'esso in crescita (+0,3%). Per ora resterebbero sotto la soglia: Fratelli d'Italia-An al 3,9% che però è in trend positivo (+0,2%), L'Altra Europa con Tsipras al 3,5% quasi stabile (+0,1%), infine Scelta Europea al 2,4% (-0,1%), anche in questo caso percentuale decisamente insufficiente.

Pubblicità

Il quadro politico elettorale verso le Europee 2014 sembra essere chiaro nonostante i dati contrastanti fra i due istituti. Berlusconi e il suo partito sono esclusi dalla sfida vera al vertice che in realtà vede protagonisti il Partito Democratico di Renzi e il Movimento 5 Stelle di Grillo.

Il timore o la speranza, dipende da quale parte politica si propende, prefigura un'alta probabilità che il gap fra M5S e PD possa diminuire, mentre per Forza Italia sarà decisiva la campagna elettorale tv di Berlusconi.

A voi le valutazioni e gli eventuali commenti.