Saranno caratterizzate dall'incertezza le Elezioni Regionali 2014 in Piemonte: i #Sondaggi politici diffusi sono stati pochi, si guarda dunque all'ultimo dato disponibile risalente allo scorso 31 marzo quando il quadro dei candidati non era stato ancora ufficializzato. Andiamo a vedere le intenzioni di voto dei piemontesi.

Sondaggi Piemonte Elezioni Regionali 2014, testa a testa

Secondo scenaripolitici.com, su 4 mila persone intervistate, il Pd è alla pari con il M5S al 28% ma per effetto della coalizione di centrosinistra raggiunge il 33,5%. Forza Italia invece tocca il 18,5%, la Lega il 5,5%: con gli altri alleati il centrodestra raggiunge quota 33,2% nel sondaggio.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta di un dato che va rivisto dato che i candidati nello schieramento saranno addirittura tre: Gilberto Picchetto (Forza Italia e Lega), Guido Crosetto (Fratelli d'Italia), Enrico Costa (Nuovo Centrodestra). La mancata unità oltre che favorire Sergio Chiamparino, indicato dal PD, potrebbe dare un grandissimo aiuto al M5S che ha scelto Davide Bono come candidato governatore.

Sondaggi Piemonte, intenzioni di voto Elezioni Regionali 25 maggio

Considerato che i dati appaiono aleatori, si può dare uno sguardo alle intenzioni di voto in regione per le Europee, registrate anch'esse da scenaripolitici.com. Il PD e il M5S conservano sostanzialmente gli stessi voti (28,3% - 27,9%), la Lega Nord invece è al 10,1%, Forza Italia al 14,9% e NCD al 5,5%. L'Altra Europa con Tsipras, poi, è segnalata al 5,6%, Fratelli d'Italia al 4,2% e Scelta Europea al 3%.

Pubblicità

Insomma, pare proprio un incognita questa maratona che si avvia verso la conclusione. Non resta che attendere il 25 maggio per commentare i numeri veri.