Tra pochi giorni, verranno messi a tacere anche loro, visto che le elezioni europee si stanno ormai avvicinando: stiamo parlando dei #Sondaggi politici che, naturalmente catalizzano l'attenzione degli italiani, soprattutto quelli che devono prendere una decisione sul voto, non esclusa quella di votare oppure no.


Sondaggio Istituto Piepoli per la Stampa, PD avanti di nove punti sul M5S

Il sondaggio elettorale, datato 5 maggio e condotto per il noto quotidiano torinese, indica il Partito Democratico al 34% con una differenza di nove punti percentuali dal Movimento 5 Stelle, che si attesta al 25%. Riesce a raggiungere quota 20% il partito di Forza Italia, salendo dello 0,5%, mentre la Ncd scende di un punto percentuale, fermandosi al 5%; infine, la Lega Nord è l'ultimo partito a riuscire a superare la soglia del 4 per cento, con il 4,5% delle intenzioni di voto.


Sondaggio Istituto Piepoli, cosa scelgono i votanti secondo le varie fasce d'età?

Veniamo ora a distinguere le intenzioni di voto suddividendole per fascia di età. Tra i giovani, le preferenze sono appannaggio del Movimento Cinque Stelle e di #Beppe Grillo: infatti, se consideriamo gli elettori dai 18 ai 44 anni, circa un terzo sceglierebbe il M5S. 

La differenza tra il PD e i grillini, invece, la fanno decisamente i votanti con età superiore ai 65 anni, visto che il partito di #Matteo Renzi viene scelto da una percentuale altissima di persone anziane, ben il 46 per cento. 

Per quanto riguarda, invece, il 'gentil sesso', se qualche anno fa era Silvio Berlusconi a catalizzare primariamente il voto delle donne, il suo posto sembra essere stato preso dal neo Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.