Inzia il mese di maggio ed ecco gli ultimi #Sondaggi politici per le Elezioni Europee 2014 con i dati raccolti da Tecnè per tgcom24. Da notare che i partiti al di sotto del 2% non sono presenti e sono uniti nelle voci "altri" di centrodestra o centrosinistra. La scalata del #M5S nei sondaggi continua, e il 30% dei consensi sembra una meta possibile da qui alle elezioni.

Ricordiamo che le elezioni europee 2014 si terranno il 25 maggio e si potrà votare in un solo giorno, dalle 7 alle 23. Vediamo allora quali sono le nuove intenzioni di voto degli italiani, e le variazioni più significative dei principali partiti politici della scena elettorale.

Sondaggi politici Elezioni Europee 2014: M5S vicino al PD

Ancora una volta continua il trend in salita del M5S di Grillo, che passa dal 27% di sette giorni fa al 27,4%. Considerando che da fine marzo i cinque stelle hanno guadagnato ben 6 punti percentuali, è possibile che possano arrivare vicino al 30% da qui alla data delle elezioni.

Pubblicità
Pubblicità

Perde invece ancora il PD, che dal 29,2 scende al 28,9%.

Secondo gli ultimi sondaggi politici, anche nel centrodestra c'è un leggero calo. Per la precisione Forza Italia rimase stabile e fissa al 21,3%, mentre scende il NCD -UDC che dal 5% va al 4,8%, comunque ancora oltre la soglia di sbarramento. Soglia superata anche dalla Lega Nord, al 5,3% (-0,2 rispetto a sette giorni fa). Rischia invece Fratelli d'Italia attualmente stimato dai sondaggi al 3,8%, in crescita dello 0,1%.

Tra gli ultimi partiti segnaliamo la lista Tsiprs che dal 3,7% passa al 3,8% a 0,2 punti dallo sbarramento che gli permetterebbe di entrare nel Parlamento Europeo. Scelta Europea si assesta al 2,3%, mentre la voce Altri Partiti (tra cui scelta civica) è al 2,4%.

Sondaggi politici elettorali sulle europee 2014: considerazioni

Come abbiamo visto, il dato più importante nei sondaggi è la continua crescita del M5S, ormai molto vicina a raggiungere il PD.

Pubblicità

Considerando anche che storicamente la formazione di Grillo è sottostimata dai sondaggi e il PD spesso sovrastimato, la differenza tra i due partiti più grandi d'Italia potrebbe esser davvero poca. Forza Italia resta stabile, ma ci dobbiamo attendere un intervento di Berlusconi (che sta già iniziando) da qui alla data delle elezioni.

Voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro commento o la vostra considerazione!