Le prime misure adottate dal Governo per sconfiggere l'emergenza del sovraffollamento delle carceri hanno ottenuto parere positivo dall'UE, che recentemente ha promosso l'Italia e ha evitato sanzioni pecuniarie che sarebbero risultate molto pesanti. Ma c'è ancora molto da fare per cercare di svuotare le carceri, vediamo le misure che il Governo Renzi intende adottare e le ultime notizie su #amnistia e #indulto 2014.

Amnistia e Indulto 2014: la situazione delle carceri

Pochi giorni fa è stato proprio il Ministro della Giustizia Orlando a spiegare che non è il momento di fermarsi, ma anzi che c'è ancora molto lavoro da fare per riformare completamente un sistema che è fallimentare: "Ora non dobbiamo sederci sugli allori.

Pubblicità
Pubblicità

Questa è l'occasione per cambiare il sistema della pena. Aver risolto le urgenze non significa avere un sistema penitenziario all'altezza della civiltà del nostro Paese".

Intanto il comitato dei ministri del Consiglio d'Europa riprenderà in esame il caso Italia probabilmente nel Giugno 2015 per vedere i progressi fatti in un anno. Da qui a quella data quindi bisognerà cercare di svuotare le carceri, se necessario anche con misure come l'Amnistia o l'indulto, come sostengono diverse parti politiche. I numeri attuali delle carceri parlano chiaro, nonostante siano 6.000 i carcerati in meno rispetto al 2013, in Italia vi sono ancora 134,6 detenuti per 100 posti letto rispetto ai 97,8 su 100 della media Europea.

Amnistia e Indulto 2014, ultime notizie e misure svuota carceri

Intanto, le prime misure per svuotare le carceri del Governo Renzi sono state prese, come ad esempio concedere sempre più spazio ai domiciliari per reati minori, o nuovi accordi con le Regioni per lavoro esterno alle carceri.

Pubblicità

Restano vivi anche i protocolli siglati a maggio con Marocco e Albania per il rimpatrio dei detenuti stranieri. Inoltre sono state approvate misure per chi ha subito trattamenti inumani o degradanti per più di 15 giorni e che porteranno ad una riduzione della pena. Risarcimenti economici previsti anche per chi ha già scontato la pena e non potrà quindi vedersela ridotta.

Tra fine Giugno e Luglio è prevista una discussione in Consiglio dei Ministri per la prossima riforma della giustizia, che potrebbe portare ad approvare un nuovo pian di edilizia carceraria per costruire altre strutture, e che porterà anche ad altri interventi. Ma tra questi saranno presenti anche l'Aministia e l'Indulto?

Sono molte le forze politiche (e non solo, pensando a Papa Francesco) che chiedono a gran voce l'amnistia e l'indulto nel 2014 per velocizzare lo svuotamento delle carceri. Manconi del PD ritiene che sia l'unico strumento per cambiare la situazione in tempi brevi, così come questi provvedimenti di clemenza sono chiesti anche da tempo dai Radicali.

Pubblicità

Secondo voi cosa è necessario fare? Basterà una riforma delle carceri e le misure adottate in questi periodi o sono necessarie amnistia e indulto per garantire condizioni umane nelle carceri? #Matteo Renzi