Carceri, amnistia e indulto 2014: le ultime novità dopo il "decreto svuota carceri" del #Governo Renzi la presentazione del testo unificato per i provvedimenti di clemenza da parte del senatore Ciro Falanga (Forza Italia).

Carceri, amnistia e indulto: decreto Renzi alla Camera, testo unificato al Senato

Il decreto legge contro il sovraffollamento carceri, una sorta di indulto varato la scorsa settimana dal Governo Renzi  che prevede sconti di pena nella misura del 10 percento e risarcimenti in denaro ai detenuti, passerà all'esame dall'Aula della #Camera dei Deputati per la sua conversione in legge a partire dal 21 luglio 2014.

Pubblicità
Pubblicità

E' quanto stabilito dalla riunione dei presidenti dei gruppi parlamentari della Camera dei Deputati, mentre la commissione Giustizia del #Senato della Repubblica, presieduta da Francesco Nitto Palma, dovrà decidere se esaminare o meno - in attesa della proposta della senatrice Nadia Ginetti (Partito democratico) - il testo base per indulto e amnistia presentato dal senatore Ciro Falanga (Forza Italia).

Sovraffollamento carceri, amnistia e indulto: situazione allarmante

E mentre si continua a parlare dei ddl per amnistia e indulto, di sconti di pena e risarcimenti in denaro per i detenuti, resta preoccupante la condizione di sovraffollamento carceri in Italia già sanzionata dalla Corte europea dei diritti dell'uomo che ha sede a Strasburgo. Secondo quanto emerge dalla seconda edizione del "Rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile", il calo del numero di detenuti e l'aumento di posti letto normativamente previsti, il numero di carcerati, negli istituti penitenziari italiani, per 100 posti disponibili nel 2013 è 131,1 percento (mentre era del 139,7 percento nell'anno 2012).

Pubblicità

Sovraffollamento carceri, amnistia e indulto: i disagi della Polizia Penitenziaria

"I dati del Rapporto Bes 2014 Istat-Cnel sull'emergenza sovraffollamento carceri in Italia dovrebbero finalmente indurre le istituzioni a riflettere - dichiara in una nota Giuseppe Moretti, segretario nazionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria - su quanto stiamo denunciando da tempo in relazione ad un inconsistente piano per aumentare la ricettività delle strutture. A farne le spese, oltre agli stessi reclusi - sottolinea il sindacalista dell'Ugl Polizia Penitenziaria denunciando la situazione di sovraffollamento carceri contro la quale il Capo dello Stato Giorgio Napolitano chiede l'approvazione di amnistia e indulto dall'ottobre del 2013 - è il personale di Polizia Penitenziaria".