Vediamo quali sono le ultime novità relativa alle norme sull'#amnistia e sull'#indulto che dovrebbero essere approvate nei prossimi giorni.

In commissione Giustizia del Senato sono in discussione quattro disegni di legge riguardanti l'Amnistia e l'Indulto 2014. Ora è in arrivo un'altra proposta di legge per la concessione dell'indulto che è stata presentata ieri dal Centro Democratico in una conferenza stampa a Montecitorio. Bruno Tabacci, il leader del partito politico, ha illustrato la proposta che concede l'indulto per i condannati a causa di piccolo spaccio di droga dopo che la Consulta ha dichiarato incostituzionale la legge Fini-Giovanardi sulle sostanze stupefacenti.

Pubblicità
Pubblicità

Il deputato del Centro Democrtico Roberto Capelli, primo firmatario di questa proposta di legge, ha dichiarato che 'Alla luce della pronuncia della Consulta ogni detenuto potrebbe avviare una procedura in tribunale di fronte al giudice per il ricalcolo della pena. Non si possono intasare i tribunali e proprio l'indulto sarà in grado di risolvere il problema'.

Nella conferenza stampa a Montecitorio, il consigliere regionale della Sardegna e responsabile Giustizia del partito Centro Democratico Anna Maria Busia, ha evidenziato che i detenuti interessati a questa nuova norma sono circa quattromila, ma da calcoli più attendibili potrebbero essere sei o settemila. E' ovvio che se tutte queste persone dovessero lasciare le carceri, la situazione al loro interno diventerebbe più sostenibile.

Pubblicità

Vedremo nei prossimi giorni quale sarà il futuro di questo provvedimento. #Governo