Quella appena trascorsa è stata una settimana importante per tutto quello che riguarda l'#amnistia e l'#indulto 2014 e la riforma delle carceri del Governo Renzi che servirà per migliorare le condizioni di vita dei detenuti ed il sovraffollamento delle strutture. Vediamo le ultime novità sul 41 bis, sullo svuota carceri e sulle misure per favorire possibili assunzioni di detenuti nel mondo del lavoro.

Amnistia e Indulto 2014: 41 bis e condizioni detenuti

E' di ieri 19 giugno 2014 la notizia che il Ministro Orlando ha firmato con la Regione Sicilia un protocollo relativo alle carceri, volto a migliorare le condizioni dei detenuti della regione.

Pubblicità
Pubblicità

Un primo passo che va verso un miglioramento del sistema carcerario, ma solo questo non è certo sufficiente. In commissione diritti umani al Senato Roberto Piscitello (Direttore generale dei Detenuti e del trattamento presso il DAP) questa settimana ha comunicato i dati relativi al 41 bis, il così detto carcere duro.

In Italia sono 715 i detenuti sotto questo regime (648 per associazione mafiosa). Sono 12 le strutture in Italia predisposte al 41 bis e sono state riferite le condizioni dei detenuti che vivono in celle singole e hanno diritto a momenti di socialità (con massimo 4 persone) e a un colloquio al mese tramite sale con vetro divisorio

Amnistia e Indulto 2014: proposta Tabacci per 7mila detenuti

Per quanto riguarda le ultime proposte di Indulto, la settimana scorsa Bruno Tabacci del centro Democratico ha presentato una proposta di legge alla Camera per concedere l'Indulto ai detenuti per crimini minori come il piccolo spaccio.

Pubblicità

Stando alle stime sarebbero circa 6 o 7mila i detenuti che potrebbero così uscire dalle carceri, diminuendo sicuramente il sovraffollamento di un notevole numero. Il solo provvedimento di Amnistia o Indulto però non risolverebbe alla base il problema delle nostre carceri e per questo Orlando vuole puntare su una serie di riforme per migliorare le strutture e la vita all'interno delle stesse.

Infine il Governo Renzi sta pensando ad una misura che consista in una serie di sgravi fiscali per le imprese che assumono lavoratori detenuti che usufruiscono della legge su pene alternative alla reclusione. Voi cosa ne pensate? Siete favorevoli a queste misure? E condividete l'Indulto per i reati di piccolo spaccio?