Sono 4.450.000 gli italiani che voteranno domani domenica 8 giugno 2014 per la scelta del sindaco in 17 capoluoghi. Le città interessate al voto sono: Bari, Bergamo, Biella, Caltanissetta, Cremona, Foggia, Livorno, Modena, Padova, Pavia, Perugia, Pescara, Potenza, Teramo, Terni, Verbania e Vercelli. Si voterà solo nella giornata di domani dalle ore 07.00 alle ore 23.00 con gli scrutini che verranno effettuati subito dopo la chiusura dei seggi. E' previsto per domani un forte astensionismo.

Vediamo ora quali sono stati i risultati elettorali del primo turno di due settimane fa. Il centrosinistra è in vantaggio sul centrodestra di 13 a 4.

Pubblicità
Pubblicità

Quest'ultimo ha vinto il primo turno solamente nei comuni di Cremona (Oreste Perri contro Gianluca Galimberti), Teramo (Manola Di Pasquale ha avuto la peggio su Maurizio Brucchi), Pavia (Alessandro Cattaneo è in vantaggio su Massimo Depaoli) e a Foggia (Augusto Marasco è in svantaggio su Franco Landella).

Due settimane fa sono, invece, stati eletti sindaci al primo turno, quindi con più del 50 percento dei voti, un solo sindaco di centrodestra, 1 appartenente ad una lista civica e 8 sindaci di centrosinistra. Vedremo come andrà a finire domani sera anche se gli esponenti di centrosinistra hanno, in genere, i pronostici dalla loro. Infatti, anche nella maggior parte dei comuni italiani, si è evidenziata una netta supremazia del centrosinistra di Renzi rispetto al Movimento 5 Stelle di Grillo e ancor più nei confronti del centrodestra di Berlusconi.

Pubblicità

#Elezioni politiche