Le polemiche sui risultati delle ultime #Elezioni europee non accennano a placarsi, anzi, sembra che il tono stia aumentando, anzichè placarsi. #Beppe Grillo torna all'arrembaggio dal suo blog, lanciando, senza mezzi termine, l'accusa di broglio elettorale: nel suo articolo intitolato 'Broglio sì, broglio no: la terra dei cachi', il leader del Movimento Cinque Stelle parla di 'sospetti' sull'esito del voto europeo del 25 maggio. Vediamo in dettaglio lo sfogo del comico genovese.


Elezioni europee, Beppe Grillo denuncia brogli

Beppe Grillo, nel suo articolo comparso in prima pagina sul suo blog, parla duramente nei confronti di quei 'seggi 'rossi' dove in passato si sono verificati brogli'. Non si dà pace il leader del Movimento Cinque Stelle che riporta fedelmente l'esito degli Exit Poll italiani diffusi in Gran Bretagna, quelli 'ancora vietati in Italia. I dati delle ore 20' come afferma Beppe Grillo 'sembravano confermare il sorpasso del Movimento 5 Stelle nei confronti del PD.'
Ecco le percentuali espresse dagli Exit Poll alle ore 20, secondo le intenzioni di voto degli italiani e secondo quanto riportato da Grillo:
- M5S: 29,9%
- PD: 28,8%
- Forza Italia: 17,2%
- Lega Nord: 5,1%
- NCD: 5,0%
- L'altra Europa con Tsipras: 3,8%
- Fratelli d'Italia: 3,5%
- Scelta Europea: 2,1%
- Italia dei Valori: 1,2%
- Verdi: 1%
Altri partiti sotto l'1%

Elezioni europee, Beppe Grillo: 'Cosa è successo'?

Ciò di cui non si dà pace Grillo è come mai 'le previsioni si sono rivelate attendibili per tutti i partiti tranne M5S e PD. Cosa è successo?!' . Questa la domanda 'amletica' che sta turbando le notti dei grillini.
'In una giornata dove l'affluenza alle urne è stata circa del 60% e tenendo conto che gli elettori 5 Stelle per loro peculiarità vanno a votare, - continua ancora Grillo - la perdita di 3 milioni di elettori è statisticamente molto improbabile. C'è davvero da pensare che l'esito del voto elettorale sia stato 'sabotato' da qualcuno? Pensiamo che la replica di #Matteo Renzi, a tal proposito, non si farà attendere: dopo i proclami di vittoria enunciati nei giorni scorsi, sembra che una nuvola nera cominci ad avanzare all'orizzonte.