Civil Partnership, questo è il nome anticipato dal giornale L'Unità, appartenente al Partito Democratico. Il disegno di legge che verrà proposto ed eventualmente approvato durante il periodo autunnale del 2014 da parte del #Governo Renzi, avrà il compito di andare a regolare i diritti civili dei gay. Da subito è doveroso dichiarare che non si tratterà di tollerare le nozze gay a tutti gli effetti, ma solo di permettere il riconoscimento dei diritti di coppia; sarà seguito il modello attuato dalla Germania e dall'Inghilterra, anche se quest'ultima ha già portato le Civil Partnership ad un livello superiore legalizzando e permettendo vere e proprie nozze tra i gay.

Civil Partnership: scopriamo cos'è, quali diritti fornirà alle coppie gay e chi ne potrà usufruire

Stando a quanto riporta l'Unità, le coppie gay attualmente in trepidante attesa per vedersi riconosciuti i propri diritti, dovranno attendere ancora pochi mesi perchè per l'autunno 2014 il nuovo disegno di legge sarà presentato dal Governo Renzi, anche se le carte sarebbero già pronte.

La Civil Partnership è una legislatura già presente in paesi come la Germania e l'Inghilterra in cui, grazie ad un insieme di leggi, lo Stato regola i diritti ed i doveri per le coppie omosessuali, rendendole legali su tutto il territorio nazionale. Con la Civil Partnership sarà esteso a tutti il riconoscimento dei diritti che spettano ad ogni coppia eterosessuale.

A tutte le coppie gay saranno concessi gli attuali diritti in vigore; scopriamo punto per punto cosa potranno acquisire:

  • Reversibilità della pensione n caso di decesso del partner.
  • Diritto di successione in caso di morte del partner.
  • Diritto di assistenza all'interno di ogni ospedale.
  • Diritto di assistenza all'interno di ogni carcere o struttura detentiva.
  • Diritto ad accedere ad ogni bando per entrare nelle graduatorie per l'ottenimento di una casa popolare.
  • Diritto all'adozione del figlio/a del proprio partner per concedere una continuità relazionale, ma non sarà possibile, almeno attualmente, per ogni coppia gay adottare un bambino/a.

Le coppie omosessuali che riceveranno i diritti appena descritti saranno di qualsiasi genere come anche richiesto dal LGBT (Lesbo-Gay-Trans-Bisexual) quindi non sarà rilevante se la coppia sarà formata da due uomini o da due donne perchè lo Stato grazie a questo disegno di legge fornirà a tutti gli stessi diritti. #Matteo Renzi #Pd