Sempre più nel caos il centrodestra. Mentre Alfano invita tutta la destra a riunirsi dopo aver contribuito a spaccarla, dentro #Forza Italia si leva nuovamente il dissenso verso il presidente #Silvio Berlusconi. Stavolta si tratta di Raffaele Fitto che scrive una lettera aperta all'ex premier.

Fitto chiede lo streaming delle riunioni Berlusconi

Dopo le ammissioni di Silvio Berlusconi sulle drammatiche condizioni economiche in cui versano le casse del partito, Fitto mette in moto un forte pressing sul presidente. La lettera inizia con un secco "Carissimo presidente" e prosegue affermando di raccogliere le richieste dello stesso presidente di Forza Italia e attivarsi perché siano discusse nel prossimo consiglio amministrativo del partito "caratteri contenutistici e organizzativi, così da permettere il rilancio della nostra azione politica".

Pubblicità
Pubblicità

Fitto prosegue chiedendo una discussione costruttiva per tutti quanti e proponendo di renderla pubblica a tutti gli iscritti al partito a mezzo streaming "dando modo a tutti la possibilità, senza nessun filtro, di seguire i nostri ragionamenti". Fitto afferma che a tirare nel baratro il partito è una "piccola dose di falsità quotidiana che circola da troppo tempo" poi prosegue in riferimento alla propria persona "coloro che discutono in modo chiaro e limpido sono una risorsa per il partito".

Fitto: 'Le primarie per ricostruire'

Arriva così da Fitto la richiesta di una riunione amministrativa in streaming, mezzo sempre più utilizzato per la propaganda politica, ma Fitto, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, torna a chiedere al presidente Berlusconi anche l'istituzione delle primarie per la scelta del nuovo segretario.

Pubblicità

Una richiesta di adattamento alla tendenza della nuova retorica politica che a suo dire non tollera più "le scelte calate dall'alto". Le primarie per Fitto sarebbero "la dimostrazione che si sta cercando di ricostruire il centrodestra".