In una nota ufficiale il Quirinale comunica i punti salienti dell'incontro tra il premier Renzi ed il presidente della Repubblica Napolitano, avvenuto questa mattina al Colle. Napolitano richiede al premier un "forte rinnovamento delle politiche europee" sfruttando al meglio il semestre di presidenza italiana, in vista della riunione di venerdì 27 giugno per definire il nome del prossimo presidente della Commissione Europea. Previste nel vertice solo le nomine per la presidenza della commissione, alla presenza dei capi dello Stato e di Governo europei: rimandate a data da definirsi tutte le altre nomine istituzionali.

L'Italia è forte, l'Europa va cambiata.

Già la scorsa settimana il presidente Napolitano aveva sottolineato l'importanza delle opportunità offerte dal semestre di presidenza europea, dichiarando durante un incontro con i gruppi parlamentari: "La presidenza italiana sarà una proponente per un forte cambiamento nelle politiche dell'Unione e per modificare anche gli assetti istituzionali".

Pubblicità
Pubblicità

Le prospettive auspicate dal presidente della Repubblica sono condivise anche dal premier Renzi che, in una recente dichiarazione, ha chiesto sia provvedimenti su crescita economica ed occupazione che interventi sull'immigrazione.

Nonostante le speranze del premier di ridiscutere le applicazioni dei trattati già dal prossimo vertice, sono in programma per venerdì solo le nomine dei possibili presidenti di commissione Europea. Ancora da definire le date dei vertici per designare le altre nomine istituzionali in commissione Ue.

#Matteo Renzi #Unione Europea #Giorgio Napolitano