C'è speranza per i #Quota 96 della #Scuola, questa è l'ultima novità della settimana appena trascorsa. Infatti il 23 giugno 2014 l'esame alla camera del del testo C/224 per gli esodati riguarderà anche il caso dei Quota 96. Ecco il punto sulle ultime due settimane di Giugno che potrebbero rivelarsi decisive per risolvere finalmente quest'annosa questione.

#Pensioni Quota 96 scuola: le dichiarazioni della Polverini

La buona notizia per i quota 96 della scuola è arrivata dalla voce del vice-presidente della Commissione lavoro, Renata Polverini. Ecco le sue dichiarazioni: "La commissione Lavoro ha predisposto un testo che riassume diverse proposte per tentare di risolvere i danni della Riforma Fornero sui lavoratori esodati e sui cosiddetti Quota 96.

Pubblicità
Pubblicità

E' in calendario alla Camera il 23 giugno".

Non solo discussione alla camera sul problema degli esodati quindi (che sicuramente ha avuto più risonanza mediatica e più visibilità), ma anche sui  Quota 96 della scuola, per cercare di risolvere lo stallo che si è creato per quasi 4000 persone dopo l'errore della Riforma Fornero. Il problema ora sarà quello di capire se la soluzione potrà esser trovata in tempo per consentire a questi insegnanti di andare in pensione a settembre 2014, prima dell'inizio del nuovo anno scolastico.

Quota 96 scuola: altra data il 15 giugno 2014

Prima del 23 c'è un'altra data a cui guardare, quella del 15 giugno 2014, giorno in cui scade la risoluzione sui quota 96 depositata alla Camera e su cui si attende una risposta dal Governo Renzi. Riuscirà il Governo a spiegare come e soprattutto a reperire i fondi necessari per consentire la pensione ai quota 96? 450 milioni sono sicuramente una cifra importante per noi, ma vista all'interno di manovre centinaia di volte più ampie sono una briciola, ma fino ad oggi nessun Governo ha trovato il modo (o non ha voluto farlo) per reperire questi fondi.

Pubblicità

 

Pensioni Quota 96: ultime speranze il 23 giugno, o sarà tardi

A questo punto, viste le informazioni che circolano, la data cruciale sembra proprio esser il 23 giugno 2014, ma questa volta il dibattito dovrà portare a una soluzione, perchè rinviarlo nuovamente vorrebbe dire quasi certamente non riuscire a risolvere il problema entro settembre (e contando le vacanze estive il tempo stringe). Voi cosa ne pensate? Riusciranno ad andare in pensione i quota 96 della scuola o anche questa volta il problema verrà soltanto rinviato dall'attuale classe politica? Come sempre ditecelo qui sotto!