È di queste ultime ore l'approvazione di alcune norme, mentre altre sono in fase di approvazione. Particolare importanza per il rinvio della scadenza della prima rata della Tasi al 16 ottobre 2014 per tutti quei comuni che al 23 maggio non hanno comunicato le aliquote di riferimento. Non è stata approvata invece la norma relativa all'ampliamento del bonus fiscale per le famiglie monoreddito con figli. Questo intervento è stato rinviato al momento in cui si discuterà la legge di stabilità del 2015.

Vediamo in dettaglio le norme che sono state approvate o che saranno approvate nelle prossime ore. La prima rata della Tasi è stata rinviata al 16 ottobre in tutti quei comuni in cui non è stata definita l'aliquota.

Pubblicità
Pubblicità

Queste dovranno essere pubblicate entro il 18 settembre e deliberate entro il 10 settembre 2014.

In fase di approvazione, praticamente certa, i tagli di 150 milioni alla Rai che non toccano le sedi regionali. Nuova apertura per la rateizzazione in caso di mancato pagamento delle rate di Equitalia con un tempo massimo di 72 mesi, richiesta che deve avvenire entro il 31 luglio 2014. Mentre è stata approvata una norma che, a partire da gennaio 2016, prevede la pubblicazione dei bandi di gara on line piuttosto che sulla carta stampata.

Bloccato il bonus irpef alle famiglie monoreddito con due o tre figli a carico con una richiesta di risorse di almeno 60-70 milioni di euro (proposta da parte di Ncd). Una proroga è stata prevista anche per il pagamento dei canoni demaniali che, dal 15 maggio, slitta al 15 settembre 2014.

Pubblicità

Altre norme sono in fase di approvazione in questo mese che sarà ricco di riforme. #Governo #Matteo Renzi