Tornano i #Sondaggi politici elettorali al 10 giugno 2014 con le proiezioni e la previsione sulle intenzioni di voto degli italiani da parte dell'istituto Piepoli per Ansa. Il PD è sempre stabile in testa con il 42% portando il Centro Sinistra al 45,5%, il Movimento 5 Stelle è al 21%, mentre Forza Italia è al 16% portando il Centro Destra al 31%. Questa veloce segnalazione dei principali partiti in competizione, è solo per evidenziare come la situazione pare non essere cambiata rispetto ai sondaggi del dopo elezioni europee del 31 maggio 2014.

Da oggi però, la previsione potrebbe supporre un cambiamento importante, soprattutto per il PD: il 16 giugno è infatti una giornata nera per gli italiani in quanto obbligati a pagare le diverse tasse che i precedenti governi e l'attuale Matteo Renzi hanno imposto sulla popolazione, come la Tasi e l'Imu.

Pubblicità
Pubblicità

E proprio su queste due c'è stata molta polemica perché l'attuale Premier aveva addirittura dichiarato che non sarebbero state alte come importi ma, a quanto pare, aveva torto.

Gli italiani sono molto delusi dal comportamento di Renzi, soprattutto per aver elargito un "regalino" di 80 euro in cambio di voto e promesse che non sono ancora arrivate e la situazione dell'Italia è sempre più in peggioramento.

Le altre proiezioni del Centro Sinistra

  • SEL 2,5%;
  • Altri di Centro Sinistra 1%.

Le altre proiezioni del Centro Destra

  • NCD - UDC 4,5%;
  • Fratelli d'Italia - AN 3,5%;
  • Lega Nord 6%;
  • Altri di Centro Destra 1%.

Altri partiti 2,5%. #Governo #Elezioni politiche