Dopo il risultato del voto alle Europee 2014, per molti sorprendente, diversi istituti sondaggistici avevano confermato anche per eventuali #Elezioni politiche, un calo ulteriore nelle intenzioni di voto del #M5S, un PD sempre molto forte, e una Forza Italia quasi stabile, con la Lega su buoni livelli.

Vediamo però ora anche l'ultimo sondaggio effettuato l'11 giugno 2014 dall'istituto SWG, anche per vedere rispetto alle europee e alle ultime rilevazioni, cosa cambia, chi sale e chi scende.

Sondaggi politici elettorali SWG 11 giugno 2014

Il PD al 41,8%, rimane molto forte, piccolo calo rispetto allo scorso sondaggio del mese corrente ma irrilevante.

Pubblicità
Pubblicità

Nonostante il deludente risultato elettorale, il M5S rialza la testa rispetto alla settimana scorsa: 19,3% (+1,5). Rimane debole Forza Italia al 16,5%, in discesa di 1 punto percentuale.

Abbastanza stabile il dato di NCD-UDC con il 4.4%, in leggero rialzo. Ma è la Lega che oltre a confermarsi sembra aumentare i consensi giorno dopo giorno, il sondaggio la stima al 7,0%. Da interpretare il dato di Tsipras al 4,0% e in calo di oltre mezzo punto, cosa significa per SEL? È probabile che il partito di Vendola sia intorno al 3% in proiezione Politiche. Perde Fratelli d'Italia-An indicato al 3,4%, la fatidica soglia di sbarramento che temporaneamente rimane al 4,5%,

Irrilevanti i dati degli altri partiti che rimangono sotto l'1%, ma vediamo le conseguenze delle intenzioni di voto sulle coalizioni presunte: Centrodestra al 31,3%, in calo dello 0,7% rispetto all'ultima rilevazione di giugno precedente a questa.

Pubblicità

Movimento 5 Stelle al 19,3%, Centrosinistra al 47,8% (-0,6%), ma resta un dato impressionante.

#Sondaggi politici