Mentre martedì 29 luglio comincia in commissione Giustizia al Senato l'esame del ddl di conversione del decreto contro il sovraffollamento carceri del #Governo Renzi e riprende l'esame congiunto dei quattro ddl per la concessione di #amnistia e #indulto 2014, sembra un bollettino da guerra quello che arriva in questi giorni e in queste ore dalle carceri italiane dove la tensione è ormai alle stelle.

Carceri, indulto e amnistia: clima incandescente, nuovo intervento del Sappe

"In poche ore in due carceri italiane - ha dichiarato in una nota il segretario generale del Sappe Donato Capece - due detenuti si sono tolti la vita: uno nel carcere di Trento, l'altro nel carcere di Padova.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre, agenti di Polizia Penitenziaria - sostiene il rappresentante del sindacato autonomo della Polizia Penitenziaria - sono stati picchiati da detenuti minorenni nel carcere di Palermo. Mentre a Taranto - ha aggiunto Donato Capece (Sappe) - si è sfiorata la rivolta. A Genova Marassi - ha proseguito il sindacalista del Sappe impegnato per il miglioramento della situazione carceraria - una rissa tra detenuti poteva avere più gravi conseguenze se non fossero intervenuti con tempestività i Baschi Azzurri". "Tutto questo - ha concluso il segretario generale del sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria Donato Capece che non si è espresso né sul decreto svuota carceri né su indulto e amnistia - conferma che nonostante le affrettate rassicurazioni di chi va in giro a dire che i problemi delle carceri sono quasi risolti e non c'è più un'emergenza carceri, i drammi umani restano, eccome".

Pubblicità

Carceri, giro di usura tra poliziotti penitenziari scoperto a Vercelli

Intanto, a proposito di carceri, un maxi giro di usura tra poliziotti penitenziari del carcere di Vercelli è venuto alla luce da un'inchiesta della procura della Repubblica di Vercelli svolta in collaborazione con gli agenti del Nucleo investigativo centrale della Polizia Penitenziaria di Torino. Nell'ambito dell'inchiesta sono finite in manette quattro persone, due poliziotti penitenziari e due finanziatori complici per presiti ad usura. Secondo le accuse della procura di Vercelli i quattro prestavano soldi a colleghi con tassi d'interesse mensili dal 20% fino al 100%. Le vittime dei presunti usurai erano quasi sempre poliziotti penitenziari, ma è probabile che qualche prestito sia stato fatto anche a detenuti, accertamenti sono in corso. "Non avevamo idea - ha commentato il direttore della struttura Tullia Ardito secondo quanto riporta l'Ansa - della portata dei fatti che avvenivano nel nostro carcere".

Svuota carceri, amnistia e indulto 2014: nuova settimana incandescente al Senato

Ed è in questo clima incandescente nelle carceri italiane - tra suicidi, rivolte, aggressioni - prende il via martedì 29 luglio in commissione Giustizia al Senato, presieduta da Francesco Nitto Palma (Forza Italia) l'esame del disegno di legge di conversione del decreto in favore dei detenuti targato Renzi - Orlando e ribattezzato decreto svuota carceri o indulto mascherato dal Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, da Fratelli d'Italia Alleanza nazionale di Giorgio Meloni e dalla Lega Nord di Matteo Salvini.

Pubblicità

Sempre in commissione Giustizia al Senato - dove giovedì 31 luglio è attesa la nuova audizione del guardasigilli Andrea Orlando - riprende l'esame congiunto dei quattro disegni di legge per amnistia e indulto 2014 la cui approvazione è stata più volte sollecitata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.