Resta grave la situazioni delle carceri: le ultime notizie su #amnistia e indulto nel 2014 vertono sul parere del Gruppo di lavoro delle Nazioni Unite e del presidente del gruppo Mads Andenas. Le misure per contrastare il sovraffollamento delle carceri in Italia e garantire le giuste condizioni di vita ai detenuti appaiono quanto mai urgenti, secondo quanto comunicato dal gruppo, che fa esplicitamente riferimento alle parole di Giorgio Napolitano.

Amnistia e indulto 2014, ultime notizie: per il gruppo ONU il governo Renzi dovrebbe riconsiderare le varie possibilità

Le ultime novità per amnistia e indulto nel 2014 giungono come anticipatao dal gruppo ONU presieduto da Andenas, che ricordano le parole di Napolitano del 2013, comprese le misure di clemenza, sottolineano come interventi straordinari siano "quanto mai urgenti" per far sì che la situazione italiana ritorni a essere conforme al diritto internazionale.

Pubblicità
Pubblicità

Da un lato il gruppo di lavoro dell'Organizzazione delle Nazioni Unite definisce positive le misure del ministro Orlando e del #Governo Renzi in generale per il miglioramento delle condizioni delle carceri, ma resta fortemente preoccupata dal sovraffollamento carcerario nel nostro paese.

Amnistia e indulto 2014, ultime notizie: per Adenas in casi estremi il rimedio è la scarcerazione

Risultano particolarmente rilevanti riguardo alle possibilità di amnistia e indulto nel 2014 le seguenti parole di Mads Andenas: "Quando gli standard minimi non possono essere altrimenti rispettati, il rimedio è la scarcerazione". Parole che esemplificano una delle posizioni più diffuse in materia, quella di coloro che non vedono particolarmente di buon occhio la possibilità di concedere l'amnistia o l'indulto, ma che riconoscono che date le condizioni delle carceri, se non si trova una soluzione estremamente rapida allora la clemenza diviene un'opzione accettabile, poiché prima di tutto vi è il rispetto dei diritti della persona.

Pubblicità

La situazione tuttavia resta complicata, come è noto il Governo Renzi e il ministro Orlando sono da sempre schierati contro tali opzioni contro il sovraffollamento delle carceri e fiduciosi di riuscire a ripristinare condizioni dignitose facendo leva, oltre che sulle misure già predisposte, su un maggior impiego delle pene alternative.

Intanto in Parlamento continua l'iter dello Svuota Carceri e si attendono nuovi sviluppi per il testo su amnistia e indulta di Ciro Falanga, con Forza Italia che continua a dimostrarsi apertamente favorevole a soluzioni di clemenza.

Voi cosa ne pensate? È giusto, date le condizioni delle carceri italiane, concedere su misure come amnistia e indulto? Fateci sapere cosa ne pensate lasciando un commento qui sotto!