#amnistia, #indulto, decreto svuota carceri: ecco le ultime novità annunciate dal #Governo Renzi in tema di sovraffollamento carcerario, mentre altre novità si attendono dalla commissione Giustizia del Senato dove comunque, nella nuova convocazione ufficiale delle prossime sedute, è previsto il seguito dell'esame congiunto dei ddl per la concessione di amnistia e indulto 2014.

Decreto svuota carceri o indulto 'mascherato': le ultime novità del Governo Renzi

Sul decreto svuota carceri già varato dal Governo Renzi - che prevede sconti di pena del 10% e risarcimenti in denaro per i detenuti - è già "pronto un emendamento che restituirà subito al giudice la possibilità, anzi l'obbligo, di valutare la pericolosità sociale del detenuto".

Pubblicità
Pubblicità

Lo ha dichiarato il ministro della Giustizia Andrea Orlando in un'intervista al quotidiano Il Secolo XIX replicando sostanzialmente al giornale che aveva spiegato come il nuovo decreto svuota carceri del Governo Renzi consenta anche a detenuti accusati di reati gravi di tornare in libertà. "Il nuovo emendamento - ha anticipato il ministro della Giustizia del Governo Renzi alle prese con la riforma della giustizia e con numerosi autorevoli appelli per amnistia e indulto - inserirà di nuovo un vaglio molto più attento e scrupoloso di ogni singola posizione. Bisogna però guardare - ha detto il guardasigilli Andrea Orlando parlando del sovraffollamento carceri in Italia già sanzionato dalla Corte di Strasburgo - anche alle cose nel loro complesso. In una situazione carceraria come quella italiana, dove un terzo dei detenuti è in attesa di una sentenza definitiva - ha sottolineato il ministro della Giustizia - intervenire è un imperativo categorico, anche considerando la situazione di sovraffollamento carcerario intollerabile".

Pubblicità

Per far fronte al sovraffollamento carceri il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha chiesto più volte, anche con il suo unico messaggio alle Camere, l'approvazione di misure straordinarie di clemenza come amnistia e indulto che però hanno difficoltà a farsi strada.

Amnistia e indulto 2014, attese novità in commissione Giustizia al Senato

Ma nonostante le difficoltà che incontrano resta viva la speranza per migliaia di detenuti di vedere andare avanti verso l'approvazione i ddl per amnistia e indulto 2014. Tanto che, nonostante l'iter difficoltoso e il dibattito politico acceso, tornano in discussione in commissione Giustizia al Senato della Repubblica. La commissione parlamentare di Palazzo Madama presieduta da Francesco Nitto Palma ha infatti inserito l'esame congiunto dei ddl per amnistia e indulto presentati dai senatori Manconi, Buemi, Compagna, Barani più altri cofirmatari nella nuova convocazione ufficiale nell'ordine del giorno delle nuove sedute previste per martedì, mercoledì e giovedì (8, 9 e 10 luglio).

Pubblicità

Nel frattempo, resta in attesa di conoscere le novità previste dal testo unificato per indulto e amnistia predisposto dal senatore Ciro Falanga; così come si resta di capire quale sarà la proposta di legge per amnistia e indulto della senatrice Nadia Ginetti (Partito democratico) chiamata dalla commissione Giustizia di Palazzo Madama ad esprimersi - in qualità di relatrice dei quattro disegni di legge per la concessione di indulto e amnistia 2014 -sui provvedimenti di clemenza generale ad efficacia retroattiva fortemente auspicati dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano.