La sentenza del processo d'appello sul caso Karima El Marough, alias Ruby Rubacuori ha creato fin troppo entusiasmo fra le fila di #Forza Italia. C'è chi sostiene che, a parziale risarcimento di quanto patito in questi anni, l'ex cavaliere meriti di ottenere la grazia e recuperare l'agibilità politica perduta.

Quella che sembra una vera e propria pretesa ha la possibilità di raggiungere lo scopo pari a zero. Ricordiamo che la situazione giudiziaria dell'ex premier permane, per dirla con un eufemismo, complicata se non difficile. Non è certo una sentenza favorevole di secondo grado, seppure molto positiva, che può far dimenticare come stanno veramente le cose.

Pubblicità
Pubblicità

Vediamo.

Caso Mondadori. Berlusconi è stato condannato per frode fiscale, in via definitiva, a quattro anni di carcere di cui tre cancellati da indulto ed uno lo sta scontando in affidamento ai servizi sociali.

Caso Ruby. Condannato a sette anni in primo grado e assolto in appello. A ottobre usciranno i motivi della sentenza e c'è da scommettere che il Procuratore Generale di Milano, dopo la 'sberla' del secondo grado, ricorrerà in Cassazione chiedendo una condanna. In tal caso la massima Corte si dovrebbe pronunciare entro un anno circa. Saranno mesi duri da trascorrere con tale spada di Damocle sul capo.

Indagine Ruby Ter. A seguito del processo a Milano del 2013 con cui sSono stati condannati Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti per il 'Ruby due', Berlusconi è indagato, con i suoi avvocati Ghedini e Longo e ad altre persone - tra le quali alcune 'Olgettine' per presunta corruzione in atti giudiziari (inquinamento probatorio, con testi addomesticati).

Pubblicità



Compravendita senatori. Il leader di Forza Italia è imputato nel processo a Napoli per presunta compravendita di senatori, soprattutto preoccupa Sergio De Gregorio. Il dibattimento è già in corso.

Caso Escort Bari. La Procura ha chiesto per Berlusconi il rinvio a giudizio per presunta induzione a far fare al coimputato Lavitola dichiarazioni false alle autorità inquirenti sulle escort portategli a casa negli anni 2008-2009 ('non sapeva che fossero prostitute').

Come si vede la partita giudiziaria dell'ex cavaliere è ancora lunga ed il triplice fischio molto lontano. Berlusconi che è persona intelligente e soprattutto rischia in prima persona agirà di conseguenza. Modererà senza dubbio i più loquaci ed ottimisti del partito e tornerà ad un basso profilo. I suoi bravissimi difensori Filippo Dinacci e Franco Coppi hanno già dimostrato ampiamente come bisogna comportarsi. Renzi si gioverà di questa posizione del suo miglior alleato ed aumenterà ulteriormente la velocità del treno del cambiamento. Speriamo che l'Italia se ne giovi. #Silvio Berlusconi