Grazia, #amnistia o #indulto per Silvio Berlusconi? Dopo l'assoluzione in secondo grado di giudizio per il processo Ruby in cui era imputato per corruzione e induzione alla prostituzione minorile, reazioni nel mondo politico con particolare riferimento per quanto riguarda il dibattito sulle riforme costituzionali e la riforma della giustizia su cui il Governo Renzi sta comunque trovando forti resistenze non solo dalle opposizioni ma anche dai "dissidenti" di Forza Italia e del Partito democratico.

'Grazia a Berlusconi dopo assoluzione al processo Ruby', parla Brunetta (Forza Italia)

"La grazia a Berlusconi dopo la sentenza Ruby - ha detto in un'intervista a La Repubblica il deputato Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera - sarebbe stato un fatto simbolico, una sorta di riparazione morale alle sofferenze di un uomo.

Pubblicità
Pubblicità

Ma evidentemente - ha aggiunto Brunetta che dopo l'assoluzione di Berlusconi ha chiesto addirittura una commissione parlamentare d'inchiesta - meglio percorrere la strada della revisione e dell`Europa. Come dopo il giudice a Milano - ha aggiunto l'ex ministro della Pubblica amministrazione del Governo Berlusconi - siamo certi che ci sarà un giudice a Brescia per la revisione e un giudice a Strasburgo sulla decadenza. Si è persa un`altra occasione - ha concluso Brunetta nell'intervista al quotidiano La Repubblica - per la pacificazione che a questo punto non verrà dal Quirinale, ma dall`operazione verità sul complotto del 2011".

Berlusconi ha già beneficiato dell'indulto 2006 con lo sconto di pena di 3 anni al processo Mediaset

Al di là dell'assoluzione al processo d'appello per il caso Ruby che comunque dovrà passare al vaglio della Corte di Cassazione, Berlusconi avrebbe bisogno di grazia, amnistia o indulto per gli altri processi cui è sottoposto.

Pubblicità

Al processo Mediaset, dove ha rimediato una condanna, ha beneficiato dello sconto di pena di tre anni concesso con l'indulto 2006 fatto ai tempi del Governo Prodi.

Proposte simili di indulto, o diverse possibilità di amnistia - che diversamente dalla grazia che è un provvedimento di clemenza individuale sono misure di clemenza generale ad efficacia retroattiva - sono previste dei quattro disegni di legge per la concessione di amnistia e indulto 2014 in discussione in commissione Giustizia al Senato della Repubblica presieduta dal senatore Francesco Nitto Palma (Forza Italia).

Amnistia e indulto, accordo già fatto tra Renzi e Berlusconi

A sostenere recentemente che nel Patto del Nazareno tra il premier e leader del Pd Matteo Renzi e l'ex premier e leader di Forza Italia #Silvio Berlusconi per le riforme costituzionali e la nuova legge elettorale siano inclusi anche indulto o amnistia sono stati la Velina Rossa, il foglio parlamentare vicino a Massimo D'Alema, e il giornale online indipendente Lettera43 che ha parlato di un accordo tra Berlusconi e Alfano che al momento sono divisi su tutto ma potrebbero essere uniti dal sì a leggi di amnistia e indulto auspicate dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per far fronte al sovraffollamento carceri in Italia già sanzionato dalla Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo.

Pubblicità