Sovraffollamento carceri in Italia, #indulto e #amnistia 2014: malgrado la nuova legge sulle pene alternative e la messa in prova ai servizi sociali e il nuovo decreto cosiddetto svuota carceri del #Governo Renzi in attesa di conversione al Senato dopo il via libera alla Camera, "resta sempre alta la tensione nelle carceri italiane" dove i detenuti invocano da tempo misure straordinarie di clemenza generale ad efficacia retroattiva come amnistia e indulto.

Indulto e amnistia: 'Alta la tensione nelle carceri italiane'

La nuova denuncia sulla grave situazione delle carceri italiane arriva dal Sappe, il sindacato autonomo di polizia penitenziaria, che ha fatto sentire la propria voce dopo gli ennesimi suicidi nelle carceri: un morto suicida nel carcere di Trento e un altro nel carcere Padova.

Pubblicità
Pubblicità

"Nel giro di poche ore, in due carceri italiane, si sono tolti la vita due detenuti. Nonostante le affrettate rassicurazioni di chi va in giro a dire che i problemi delle carceri sono quasi risolti e non c'è più un'emergenza carceri - ha scritto in una nota Donato Capece, segretario generale del Sappe - i drammi umani restano eccome. E' quindi sbagliata - ha aggiunto il segretario del sindacato autonomo della polizia penitenziaria che non si è espresso su indulto e amnistia - la scelta del ministero della Giustizia (guidato dal guardasigilli Andrea Orlando) di cancellare i presidi di sicurezza penitenziaria in cinque importanti regioni come Liguria, Umbria, Calabria, Basilicata e Marche".

Carceri, possibile chiusura di Macomer e Iglesias in Sardegna

A proposito di carceri, la Camera dei Deputati presieduta da Laura Boldrini - dove è stato approvato in prima lettura il cosiddetto decreto svuota carceri - ha respinto l'ordine del giorno che avrebbe impegnato il Governo Renzi "a valutare l'opportunità di rivedere le decisioni in merito alla possibile chiusura degli istituti penitenziari di Macomer e Iglesias in Sardegna, tenendo conto - si legge nel testo respinto in Aula a Montecitorio - della specificità degli stessi e delle ricadute che tali provvedimenti avrebbero sul tessuto sociale interessato, garantendo al contempo una gestione razionale del sistema carcerario sardo e con esso dell'intero sistema italiano".

Pubblicità

Indulto e amnistia 2014, il ministro Orlando in commissione Giustizia al Senato

Intanto una nuova settimana parlamentare e politica importante sta per arrivare sul fronte del sovraffollamento carceri e della riforma della giustizia così come per i ddl per indulto e amnistia 2014. Proseguirà martedì 29 luglio in commissione Giustizia al Senato della Repubblica, presieduta da Francesco Nitto Palma, l'esame congiunto dei ddl per amnistia e indulto; mentre giovedì 31 luglio in commissione è atteso il ministro della Giustizia Andrea Orlando che farà il punto della situazione sulle carceri alla luce degli ultimi provvedimenti e illustrerà i primi esiti del dibatti sulla riforma della giustizia 2014 del Governo Renzi. Il guardasigilli sarà chiamato a dare risposte pure su misure straordinarie come indulto e amnistia 2014 che sono di competenza parlamentare ma su cui il governo può imprimere un'accelerata.