In tema #Pensioni #Inps 2014, in questo articolo tratteremo le ipotesi di riforma sulla pensione anticipata e i requisiti richiesti per la pensione minima seguendo le informazioni date dall Art 28 del regolamento generale della previdenza. Tiene banco in questi giorni al centro delle discussioni politiche l'idea di una riforma del sistema pensionistico italiano per colmare gli errori fatti dalla riforma Fornero che ha aumentato i requisiti anagrafici per andare in pensione in maniera troppo brusca e senza flessibilità creando casi ben noti come gli esodati.

Per quanto riguarda i requisiti attuali, la situazione della pensione di anzianità o anche detta anticipata è di 41 anni e 6 mesi di contributi versati per le donne e di 42 anni e 6 mesi di contributi per gli uomini.

Pubblicità
Pubblicità

Il Ministro Madia per quanto riguarda il settore donne del pubblico impiego ha previsto anche un piano di prepensionamento già sottoscrivibile all'età di 57 o 58 anni con 40 anni di contributi che però comporta anche un ricalcolo del montante contributivo con un conseguente taglio dell'assegno pensionistico di circa il 20%. Il Ministro Poletti invece ha avanzato l'ipotesi di prepensionamento attraverso il cosiddetto prestito apa, che consente di andare in pensione prima del raggiungimento dei requisiti. Il costo iniziale sostenuto dall'INPS poi verrà ammortizzato gradualmente sull'assegno della pensione effettiva una volta raggiunti i requisiti.

Requisiti pensione minima INPS 2014: i requisiti ISEE e l'importo

La pensione minima INPS 2014, è una particolare prestazione assistenziale che spetta a tutti i pensionati che non superino un certo parametro ISEE fissato in base alla tipologia di pensione (vecchiaia, anzianità, invalidità, indiretta, ecc.).

Pubblicità

L'importo della pensione minima fissato per il 2014 nel Regolamento Generale di Previdenza siglato nel 2014 è pari a 10.854,00 euro annui. Il requisito reddituale generale applicato è dato dal valore ISEE riferito a tutto il nucleo familiare che non deve essere superiore a 30.350 euro nell'anno antecedente alla maturazione dei requisiti per il pensionamento. L'adeguamento della pensione non è garantito a tutti i soggetti, infatti sono escluse:

  • pensione di anzianità

  • pensione di vecchiaia unificata anticipata

  • pensione di vecchiaia unificata posticipata se al compimento dei 70 il richiedente non ha realizzato i requisiti contributivi minimi

  • prestazioni previdenziali sostitutive, cioè erogate da altri enti