E' un Renzi scatenato quello che si racconta a Bruno Vespa sul programma televisivo Porta a Porta. "Dobbiamo prendere l'Italia e portarla fuori dalla crisi" spiega il premier nel salotto di Rai1. L'ex sindaco indica come termine per giudicare il suo operato il 28 maggio 2017, giorno in cui scadranno i mille giorni chiesti dallo stesso Primo Ministro. "Io mi prendo impegni solo quando sono certo di poterli mantenere" è la risposta di Matteo alla domanda del conduttore natio del L'Aquila sui pagamenti della pubblica amministrazione che verranno totalmente estinti entro il giugno del prossimo anno. E' un Renzi che scherza e gioca con Vespa sul tema della casa equiparata come importanza ai wurstel per i tedeschi.

Pubblicità
Pubblicità

"Il governo ha l'obbligo di far pagare le tasse, sono in condizione di dire che il governo cercherà di semplificare la burocrazia con il modello 730 già compilato per milioni di italiani. Modifichiamo il rapporto tra pubblica amministrazione e cittadini" tuona il premier italiano incalzato da Bruno Vespa quando chiede sulla questione della tassazione troppo alta. "Il rapporto con Berlusconi è incanalato su legge elettorale e riforme" sostiene #Matteo Renzi fiducioso nel poter portare a casa la legge elettorale entro dicembre per poi puntare sulla semplificazione e sulla detassazione per piccole e medie imprese. Riforma del fisco, della costituzione, del mondo del lavoro e della giustizia sono gli obiettivi prefissati per i prossimi mille giorni.

Il premier rassicura i rapporti con il ministro della giustizia Orlando sostenendo che "la mia è stata semplicemente una battuta dopo ore di lavoro dove ho detto che ormai le uniche correnti presenti in Italia sono quelle del #Pd e quelle della magistratura ma ormai quelle del PD non contano più nulla.

Pubblicità

E' giusto che i magistrati paghino se sbagliano". Renzi attacca duramente la giustizia sostenendo che non si debba fare carriera all'interno della magistratura solo perchè qualcuno fa parte di una corrente o meno.

"Mare nostrum continua ma sarà cambiato con un progetto che si chiama Frontex più e abbiamo chiesto alla commissione più soldi per lavorare su questa problematica, è vergognoso che l'Europa non intervenga in questa situazione" precisa il protagonista assoluto della serata di Porta a Porta imbeccato da Bruno Vespa sulla situazione esplosiva in Sicilia e sulle tante vittime di questo sbarco. Renzi manifesta sicurezza facendosi vedere autorevole davanti allo storico conduttore Rai consigliando la min. Mogherini come commissaria europea. "Buone ferie" è la frase con la quale il premier termina un dibattito di cinquanta minuti con Vespa. #Televisione