Riforme istituzionali e costituzionali, incontro tra #Matteo Renzi e #Silvio Berlusconi mentre prosegue il dibattito politico e parlamentare anche sulla riforma giustizia e sulla riforma pensioni.

Riforme, incontro Renzi - Berlusconi: soddisfatto il leader di Forza Italia

Si ritiene soddisfatto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi dal risultato dell'atteso incontro sulle riforme istituzionali e costituzionali con il capo del governo e leader del Pd Matteo Renzi che si è svolto stamane a Palazzo Chigi. Il presidente di Forza Italia, dopo il nuovo incontro con il premier e segretario del Partito democratico, spiegherà ai parlamentari del suo partito le ragioni per le quali non deve saltare il "Patto del Nazareno", ovvero l'accordo stipulato tra Renzi e Berlusconi durante il loro primo incontro nella sede del Partito democratico dopo il quale è stata data un'accelerazione all'iter parlamentare per le riforme.

Pubblicità
Pubblicità

Così l'ex premier Silvio Berlusconi riassume il vertice con Matteo Renzi secondo la ricostruzione dell'Ansa. Quindi non ci sarebbe intenzione di far saltare gli accordi, anzi da parte dell'ex premier sembra esserci il desiderio di mostrarsi come alleato autorevole e privilegiato sulle riforme.

Riforme istituzionali e costituzionali, Berlusconi da Renzi con Letta e Verdini

Durante l'incontro Silvio Berlusconi, accompagnato da Gianni Letta e da Denis Verdini, avrebbe avuto rassicurazioni da Matteo Renzi che la proposta di legge elettorale Italicum, senza preferenze, non sarà modificata.

Riforme, il ministro Boschi: 'Positivo incontro tra Renzi e Berlusconi'

Per quanto riguarda la riforma del Senato dopo l'incontro tra il premier Matteo Renzi e l'ex premier Silvio Berlusconi "al momento resta confermata l'ipotesi di un Senato non elettivo", ha dichiarato il ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi questa mattina a margine della al termine della seduta sulle riforme in commissione Affari costituzionali del Senato della Repubblica.

Pubblicità

Il ministro ha definito "positivo" l'incontro tra Renzi e Berlusconi per le riforme costituzionali e istituzionali, e in particolare per la riforma del Senato e la nuova legge elettorale Italicum che unisce Pd e Forza Italia.

Riforme, Beppe Grillo (M5s): 'Accordo Renzi - Berlusconi? Pazzesco'

A criticare l'accordo Pd - Forza Italia sulle riforme è il leader del Movimento 5 stelle #Beppe Grillo che sulla legge elettorale e le riforme ha avviato il confronto con il Governo Renzi dopo le elezioni Europee 2014 che hanno visto il Pd di Renzi ottenere il 40,8% dei consensi. "E' pazzesco", ha detto Beppe Grillo a Roma rispondendo alla domanda dell'Adnkronos se sia sorpreso dal fatto che il "patto del Nazareno" tenga alla luce del nuovo incontro di oggi tra Renzi e Berlusconi.