Riforme del #Governo Renzi in Parlamento e nel dibattito politico. Nel frattempo arriva un nuovo sondaggio Ixè: la maggioranza degli italiani pensa che sulle riforme Renzi e Berlusconi siano già d'accordo; il premier e segretario del Pd e l'ex premier e leader di Forza Italia hanno stretto un patto anche per indulto e amnistia come sostiene il direttore di Libero Maurizio Belpietro?

Riforme: pensioni, scuola, PA, giustizia, indulto e amnistia: patto Renzi - Berlusconi?

Prima di vedere i dati del sondaggio sulle riforme, ecco in sintesi qual è lo stato dell'arte. Si fanno strada le riforme costituzionali e istituzionali, con la riforma del Senato e della legge elettorale (testo del ministro Maria Elena Boschi) a saldare l'accordo tra Renzi e Berlusconi.

Pubblicità
Pubblicità

Il ddl riforme ha avuto ieri il primo via libera in commissione Giustizia al Senato, ora procederà il suo cammino in Aula. Mentre la legge elettorale Italicum è stata incardinata alla Camera e sta facendo il suo iter. Nel frattempo si continua a discutere delle altre riforme su cui sono impegnati i ministri del Governo Renzi: dalla riforma pensioni e del lavoro (Giuliano Poletti) alla riforma giustizia (Andrea Orlando), così come si parla di una nuova riforma scuola (Stefania Giannini) dopo aver portato a casa la riforma della Pubblica amministrazione (Marianna Madia).

Intanto c'è chi ipotizza un accordo tra Renzi e Berlusconi anche su indulto e amnistia, come per esempio oltre alla Velina Rossa e a Lettere43 anche il direttore di Libero. E a proposito dei provvedimenti di clemenza nessun cambiamento dal punto di vista costituzionale almeno nel testo uscito dalla commissione Affari costituzionali: "Non è ammesso referendum per le leggi di amnistia e di indulto": è si legge nel testo sulle riforme approvato dalla commissione presieduta dalla senatrice Anna Finocchiaro (Partito democratico).

Pubblicità

Intanto procede su un canale a parte la riforma giustizia 2014 targata Renzi - Napolitano. Le linee guida della riforma giustizia 2014 del Governo Renzi sono state già illustrate, il dibattito è aperto, restano le polemiche sulle nuove norme che limitano la pubblicazione delle intercettazioni contenute in atti giudiziari per tutela della privacy.

E' mentre è già andata in porto e comincia a fare il suo cammino la riforma Pa Renzi che prevede anche nuove forme di prepensionamento statali mentre resta accesissimo il confronto politico, parlamentare e sindacale sulle proposte di riforma pensioni. I sindacati Cgil, Cisl e Uil così come diversi partiti insistono sulle modifiche alla riforma pensioni Fornero, con l'introduzione della pensione anticipata, la riduzione dell'età pensionabile e la salvaguardia definitiva per i lavoratori esodati.

E nel contempo è già pronta per essere vagliata dal premier #Matteo Renzi la bozza di riforma scuola 2014 del ministro Stefania Giannini su cui si è aperto il dibattito dopo le prime notizie diffuse dal sottosegretario del Miur Roberto Reggi.

Pubblicità

Riforme, sondaggio Ixè: Renzi e Berlusconi già d'accordo

E a proposito di riforme, secondo il nuovo sondaggio Ixè realizzato per Agorà estate di Rai3 e presentato oggi 11 luglio, per il 39% degli italiani il premier e segretario del Partito democratico Matteo Renzi farà le riforme con il leader di Forza Italia #Silvio Berlusconi. Mentre 10% degli italiani pensa che il premier le farà invece con il leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo; il 23% pensa invece che Renzo non porterà a termine le riforme. Anche il 54% degli elettori di Forza Italia e il 44% degli elettori del M5s pensano che sulle riforme Renzi e Berlusconi siano già d'accordo.