Non solo sulle riforme ma anche sul decreto svuota carceri: #Governo Renzi battuto due volte oggi al #Senato. La commissione Giustizia del Senato della Repubblica - dove resta all'ordine del giorno l'esame congiunto dei ddl per indulto e amnistia 2014 e dove cresce l'attesa per la nuova audizione del ministro della Giustizia Andrea Orlando - ha approvato oggi un nuovo emendamento che modifica il decreto sul sovraffollamento carceri e in favore dei detenuti contro il parere contrario del Governo Renzi.

Svuota carceri, Governo Renzi ko al Senato

La nuova modifica al decreto svuota carceri - che prevede sconti di pena, risarcimenti i denaro per i detenuti e nuove norme per la custodia cautelare in carcere - sopprime la norma introdotta durante l'esame in prima lettura in Aula alla Camera dei Deputati che avrebbe permesso ad alcuni magistrati alla prima nomina in magistratura di poter assumere incarichi nei tribunali di sorveglianza.

Pubblicità
Pubblicità

Il decreto Renzi - Orlando è stato comunque approvato dalla commissione e passerà al vaglio dell'Aula del Senato per la conversione in legge. "L'irresponsabilità e soprattutto l'inconsistenza politica di maggioranza, stampelle varie della maggioranza e Governo Renzi - ha dichiarato la senatrice Erika Stefani, vice presidente del gruppo della Lega Nord di Matteo Salvini al Senato - sono ormai sotto gli occhi di tutti. Sono andati sotto in Aula al Senato sulle riforme costituzionali e battuti - ha sottolineato la parlamentare leghista - in commissione Giustizia sul decreto svuota carceri. A differenza delle riforme però - ha aggiunto la senatrice leghista componente della commissione Giustizia - questo provvedimento incide sulla vita dei cittadini. Il decreto - ha detto Erika Stefani commentando il decreto svuota carceri - così come uscito dal consiglio dei ministri è vergognoso".

Pubblicità

Svuota carceri, indulto e amnistia 2014: ultime novità dal Senato

"Il decreto - ha dichiarato in una nota il senatore del Pd Beppe Lumia, membro della commissione Giustizia - va comunque approvato come è stato licenziato dalla Camera. Il senatore Gianluca Susta, capogruppo di Scelta civica - sostiene il senatore Lumia - ha fatto un errore a votare con l'opposizione". "Le giuste critiche a un testo migliorabile - ha aggiunto il parlamentare del Pd di #Matteo Renzi - non poteva assolutamente trasformarsi in un voto contrario. Nel carcere - ha sottolineato il senatore Giuseppe Lumia, impegnato sui temi della giustizia e delle carceri anche in commissione Antimafia - devono stare i delinquenti pericolosi, i mafiosi, i corrotti e quelli responsabili di reati gravi come il furto, lo stalking e il furto aggravato, per il resto deve esserci una valutazione del giudice". "A precisazione di notizie non corrette - ha dichiarato invece in una nota dichiara il senatore Felice Casson del Pd, relatore del ddl di conversione del decreto svuota carceri - si rappresenta che hanno votato a favore dell'emendamento Palma sui magistrati di sorveglianza Forza Italia, Movimento 5 Stelle, il capogruppo di Scelta Civica, Gal e la Lega Nord".

Pubblicità

E dopo l'approvazione del decreto in favore dei detenuti, la commissione Giustizia dovrà tornare ad esaminare i quattro disegni di legge per la concessione di amnistia e indulto dei senatori Manconi, Buemi, Compagna e Barani. I relatori dei ddl per indulto e amnistia sono i senatori Ciro Falanga (FI) e Nadia Ginetti (Pd). Il prossimo 7 agosto in commissione Giustizia è in programma la nuova audizione del guardasigilli Andrea Orlando che farà il punto sulla riforma della giustizia ma anche su amnistia e indulto.