Torna l'appuntamento con i #Sondaggi politici. Quest'oggi, giovedì 31 luglio, vi aggiorniamo sui dati raccolti da Ixe e pubblicati due giorni fa, martedì 29 luglio. Il Centrosinistra è inarrestabile, avendo una percentuale che balza al 46%, un dato incredibile se si pensa che alle politiche del 2013 la stessa coalizione aveva il 37,3% dei voti degli italiani. Quasi doppiato il Centrodestra, che sfiora il 30% dei consensi degli italiani. Stabile invece il Movimento Cinque Stelle, che si attesta al 20,2%. Ricordiamo che il sondaggio Ixe è stato effettuato per conto di Agorà Estate, programma in onda su Rai Tre tutte le mattine dalle 8 alle 10.20 dal lunedì al venerdì.

Pubblicità
Pubblicità

Sondaggi politici: vola il Centrosinistra

Nonostante le difficoltà incontrate in Parlamento per la riforma del Senato, per la quale è in atto una vera e propria battaglia politica, il Centrosinistra continua ad avere un larghissimo consenso tra gli elettori. Se si andasse a votare oggi la vittoria della coalizione dei democratici sarebbe schiacciante. Il Partito democratico del Premier Renzi ha il 42,5% dei voti, un dato superiore rispetto a quanto fatto rivelare nelle ultime elezioni Europee, quando il #Pd trionfò con una percentuale di poco inferiore al 41%. Per Sinistra ecologia e libertà prosegue invece il momento di difficoltà, con il partito di Vendola che raccoglie soltanto il 2,3% delle preferenze. Tutti gli altri partiti che formano la coalizione del Centrosinistra non raggiungono invece il punto percentuale: fa meglio di tutti l'Italia dei Valori, che si attesta allo 0,8%.

Pubblicità

Sondaggi politici: per fortuna che c'è la Lega

Ad oggi il Centrodestra sarebbe ancora più in difficoltà se non ci fosse la Lega del segretario Matteo Salvini. Dopo il grande successo ottenuto alle Europee, la Lega Nord continua la sua ascesa conquistando un ottimo 7,1%. Questo dato pone la Lega al quarto posto come partito più votato dagli italiani alle spalle di Pd, #Forza Italia e Movimento 5 Stelle. Prosegue invece la crisi di Forza Italia, che non riesce ad avanzare oltre il 16 percento, percentuale che se rapportata a quelle ottenute dal Pdl durante il periodo d'oro fa sorridere. Un altro 5% arriva dal Nuovo Centro Destra di Alfano e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, ciascuno al 2,6%, anche loro in flessione rispetto alle Europee di maggio.

Sondaggi politici: Grillo al 20%

Il Movimento Cinque Stelle si conferma come seconda forza politica dietro il Pd. Il problema per Grillo è che il distacco dal Partito democratico è di 22 punti percentuali, ovvero più del doppio rispetto al consenso manifestato negli ultimi sondaggi politici di Ixe per Agorà Estate. Come ripetiamo spesso però, il M5S ha un potenziale ben superiore rispetto al 20% e alcune decisioni "storiche", come quella di una ritirata sull'Aventino, potrebbero far balzare i grillini in avanti nei sondaggi e nelle preferenze degli elettori italiani. Riuscirà Grillo a scatenare la "tempesta perfetta", positivamente parlando, per tutto il Movimento?