Non entusiasma molto il rinnovato accordo Berlusconi-Renzi sulle riforme, è questa la vera lettura dell'esito dei #Sondaggi politici elaborati dall'istituto Swg che ha chiesto agli italiani le attuali intenzioni di voto elettorali?

Solo un'ipotesi, ma andando ad effettuare un confronto con i sondaggi elettorali svolti sempre da Swg in data 26 giugno con gli ultimi, è possibile notare che mentre il M5S di Grillo e i piccoli partiti crescono, perdono il PD di Renzi e soprattutto Berlusconi e la sua Forza Italia.

Ultimi sondaggi politici elettorali Swg 3 luglio 2014

Secondo le ultime intenzioni di voto, come già anticipato poc'anzi, il PD perde lo 0,8% e scende al 41,8%, che resta comunque un dato superiore a quello ottenuto alle Elezioni Europee.

Pubblicità
Pubblicità

Sale al 19,7% il M5S che pur guadagnando lo 0,7%, resta sotto di 1 punto e mezzo rispetto al risultato elettorale del 25 maggio 2014.

Giù Forza Italia al 16,6%, addirittura un meno 1,5% rispetto alla settimana scorsa, il dubbio è che oltre ai dissidenti interni al partito, anche ad una seppur esigua fetta di elettori, non piaccia l'accondiscendenza continua del leader Berlusconi nei confronti del Presidente del Consiglio e segretario del Partito Democratico, #Matteo Renzi.

Nel segno dell'antieuropeismo e del basta euro, cresce ancora la Lega Nord di Salvini al 7,0% (+0.4%). Perde consensi il Nuovo Centrodestra, NCD-UDC cala al 4,1% (-0,3%). Sempre più lontano dalla presunta soglia di sbarramento del 4,5% prevista dalla legge elettorale Italicum, è Fratelli d'Italia-An con il 3,0% (-0.3%).

Pubblicità

Rifondazione Comunista e Sel sono appaiati all'1,8%, i due partiti sono l'esperessione della Lista Tsipras presentatasi alle Europee, e che scende nel totale dello 0,4%. Solo l'1,0% per Idv, lo 0,8% per Scelta Civica, mentre altri di CDX 0,4%, altri di CSX 0,4%.

Andiamo al totale delle intenzioni di voto espresse dal sondaggio elettorale Swg del 3 luglio 2014, per quanto riguarda le coalizioni.

Il Movimento 5 Stelle al 19,7%, al 46,8% il Centrosinistra che guadagna 1 punto, crolla il Centrodestra al 31,1% (-1.6%). Infine, il 39,5% (-0.1%), non si esprime.

#Silvio Berlusconi