Mentre al Senato si attendono novità sui ddl per #indulto e #amnistia 2014, è stato approvato oggi dall'Aula della Camera dei Deputati, presieduta da Laura Boldrini, il decreto legge del #Governo Renzi contro il sovraffollamento carceri che prevede sconti di pena del 10% e risarcimenti in denaro per le persone detenute condizioni "inumane e degradanti" in violazione della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti umani.

Decreto svuota carceri, via libera alla Camera dei Deputati

Hanno votato a favore 305 deputati, mentre 110 hanno votato contro e 30 si sono astenuti. I sì sono quelli dei parlamentari del Partito democratico, Nuovo Centrodestra, di Forza Italia, Scelta Civica, Sinistra ecologia e libertà, Per l'Italia e Led.

Pubblicità
Pubblicità

I no invece sono quelli dei deputati del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, della Lega Nord di Matteo Salvini e di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale di Giorgia Meloni, contrari anche ai ddl per indulto e amnistia. Il decreto ribattezzato svuota carceri o indulto mascherato dovrà passare adesso al vaglio del Senato della Repubblica, presieduto da Pietro Grasso, per la sua approvazione definitiva.

'Indulto mascherato continuo', la protesta del Movimento 5 stelle

"Quattro provvedimenti svuota carceri in un anno, non possiamo che definirlo un indulto continuo, senza fine", hanno dichiarato in una nota i deputati del Movimento 5 stelle componenti della commissione Giustizia del M5s che hanno espresso voto contrario al decreto svuota carceri Renzi - Orlando. "Non si tutelano i carcerati, né la polizia penitenziaria e soprattutto i cittadini", hanno dichiarato i parlamentari del M5s.

Pubblicità

"Abbiamo presentato il nostro piano carceri alternativo - hanno sottolineato i grillini - ma non è stato mai preso in considerazione così come le nostre proposte per un piano anti corruzione".

Decreto Renzi - Orlando, indulto e amnistia: il no di Fratelli d'Italia - An

"La sinistra - ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d`Italia - Alleanza nazionale alla Camera dei Deputati, Fabio Rampelli, spiegando il no al decreto in favore dei detenuti - con il voto favorevole e `complice` del Nuovo Centrodestra che esprime il ministro dell`Interno Angelino Alfano nel Governo Renzi, insieme ai deputati di Forza Italia, ha risolto il problema del sovraffollamento delle carceri prima mettendo in libertà - ha sottolineato il parlamentare che considera il decreto un indulto mascherato - i condannati per pene punibili fino a 5 anni di reclusione e oggi distribuendo 240 euro al mese ai delinquenti. Si tratta dell`ennesimo, il quinto, decreto svuota carceri, e questo come gli altri non ha previsto nulla per le vittime e i loro familiari".

Pubblicità

Svuota carceri, indulto e amnistia: intervento di Danilo Lava (Pd)

L'approvazione alla Camera del decreto Renzi - Orlando "rappresenta un ulteriore passo in avanti verso un sistema delle pene più europeo", ha dichiarato Danilo Leva, parlamentare del Partito democratico componente commissione Giustizia che si è detto più volte favorevole anche a misure straordinaria di clemenza come indulto e amnistia. "Rendere umane le nostre carceri, dignitosa l'espiazione della pena, restringere l'area di applicazione della custodia cautelare - ha sottolineato in una nota il deputato del Pd di Matteo Renzi - è una sfida culturale che risponde all'esigenza sempre più stringente di cambiare l'Italia in profondità. Non vi è civiltà di un paese - ha concluso Danilo Leva - senza civiltà delle sue norme e del suo ordinamento giuridico".