#amnistia e #indulto 2014-2015 contro il sovraffollamento carceri in tutte le regioni italiane: continuano senza sosta anche nei giorni di Ferragosto le iniziative in favore dei detenuti e per sollecitare al Parlamento l'approvazione di leggi di clemenza generale ad efficacia retroattiva dopo la legge sulle pene alternative e la messa in prova ai servizi sociali e il nuovo decreto svuota carceri del #Governo Renzi già convertito in legge.

Amnistia e indulto 2014-2015: nuovo intervento dei Radicali di Catania

"I Radicali di Catania - si legge in una nota sul sovraffollamento carceri dei radicali catanesi - continua a sostenere il Satyagraha di Marco Pannella e di altri 200 italiani a favore di amnistia e indulto 2014-2015".

Pubblicità
Pubblicità

Al Satyagraha ha aderito anche l'ex senatore dell'Udc ed ex presidente della Regione siciliana Totò Cuffaro che auspica anche per lui indulto e amnistia 2014. "Amnistia e indulto sono le sole misure in grado - si legge in una nota dei Radicali di Catania in cui vengono commentati i dati sull'affollamento nelle carceri in particolare in Sicilia - di dare una svolta a tutto il sistema giustizia in Italia". "L'indulto - secondo i radicali siciliani - è motivato dal semplice fatto che le condizioni del sovraffollamento carceri non sono migliorate abbastanza ma anzi di molto poco e che il sovraffollamento persiste così come - sostengono i Radicali di Catania - le condizioni di tortura. L'amnistia, invece, che va accompagnata da provvedimenti finalizzati a trasformare la pena carceraria in reale estrema ratio, è al momento l'unica strada per liberare i tavoli dei giudici e rilanciare in un solo colpo la giustizia civile e la penale e per mettere fine - sottolineano nella nota il Radicali di Catania - all'amnistia occulta e di classe costituita dalla prescrizione".

Pubblicità

Amnistia e indulto 2014-2015, "missione" parlamentare di Forza Italia nelle carceri di Bari e Taranto

"Lentamente migliora la situazione del sovraffollamento carceri in Puglia, seppur ancora lontana dagli standard di regolarità"; lo hanno dichiarato i senatori di Forza Italia Piero Liuzzi e Luigi d'Ambrosio Lettieri a margine della visita di Ferragosto nelle carceri pugliesi di Taranto e Bari. "Entro un anno - hanno aggiunto i due parlamentari azzurri che sarebbero comunque favorevoli a indulto e amnistia - i penitenziari di Trani, Taranto e Lecce potranno disporre di altri 600 posti (200 a testa) grazie ai fondi ministeriali che consentiranno a brevissimo l'apertura di tre cantieri. Restano critici - per i parlamentari di Forza Italia Piero Liuzzi e Luigi d'Ambrosio Lettieri - la carenza degli organici e profili sanitari". Com'è noto, tra le ricetta di Forza Italia di Silvio Berlusconi contro il sovraffollamento carceri le leggi di clemenza generale ad efficacia retroattiva come amnistia e indulto.

Pubblicità

L'ultimo testo base per la concessione di amnistia e indulto 2014-2015 è stato presentato recentemente proprio da un senatore di Forza Italia, il senatore Ciro Falanga, che ha proposto un disegno di legge per indulto e amnistia deve però ancora essere calendarizzato e discusso in commissione Giustizia al Senato della Repubblica presieduta dal senatore Francesco Nitto Palma, pure lui di Forza Italia.