Il punto della situazione su #amnistia e #indulto, vediamo quali sono le ultime news dopo l'approvazione da parte del Senato della legge sulle riforme costituzionali del ministro Maria Boschi che si è imposto con 183 voti a favore. Ora la parola passa alla Camera dei Deputati.

Amnistia e Indulto news: spauracchio multa

In queste ultime battute si è fatto un gran parlare della cosiddetta multa a carico delle carceri qualora non rispettassero tutte le norme per i detenuti (igiene, sovraffollamento eccetera). Torna dunque di grande attualità la questione sull'amnistia e l'indulto. In effetti il rischio di una multa molto salata per l'Italia è tutt'altro che una lontana ipotesi.

Pubblicità
Pubblicità

La condizione di molti detenuti nostrano ha davvero poco a che fare con i diritti umani, i soggetti detenuti nelle nostre carceri sono spesso ammassati in una piccola cella, vivono in condizioni igieniche pessime e spesso sono mal nutriti. Come dicevamo nell'incipit, un'importante innovazione storico legislativa ci attende, con l'approvazione da parte del Senato di lasciare alla Camera de Deputati il potere di disciplinare l'argomenti in questione, ossia amnistia e indulto. In tal senso il Senato è stato anche depotenziato della sua facoltà di decidere tout court della fiducia del Governo, anche questo importante tassello sarà in condivisione con i deputati che, come dicevamo, avranno invece interamente carta bianca su quanto concerne amnistia e indulto. Niente referendum dunque per le leggi tributarie e di bilancio.

Pubblicità

Ovviamente, tale novità del sistema governativo italiano non è al momento di grande interesse per coloro che stanno manifestando contro il sistema carcerario obsoleto del nostro paese, ma ora no ci saranno più alibi per coloro che devono decidere su amnistia e indulto. Intanto, continuano le proteste a tal proposito delle famiglie dei detenuti del carcere di Palmi a Reggio Calabria. Oltre a chiede clemenza per quanto riguarda l'amnistia e l'indulto dei propri cari, i manifestanti chiedono innanzitutto che vengano rispettati i diritti fondamentali dell'essere umano. Tale protesta è stata accompagnata da piccoli manifestanti un po' in tutta Italia.