Riprenderà nel prossimo mese di settembre - come del resto ampiamente previsto dopo il nuovo rinvio dell'audizione del guardasigilli Andrea Orlando in commissione Giustizia al #Senato della Repubblica - l'esame congiunto delle quattro proposte di legge di iniziativa parlamentare sulla concessione di #amnistia e #indulto 2014-2015, le misure generali di clemenza ad efficacia retroattive considerate dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha parlato dei diritti dei detenuti anche in un colloquio con Papa Francesco, le più adatte per far fronte al drammatico sovraffollamento carcerario a causa del quale l'Italia è stata condannata dalla Corte di Strasburgo per violazione dei diritti umani.

Pubblicità
Pubblicità

Amnistia e indulto 2014-2015, novità da settembre in commissione Giustizia al Senato

Secondo quanto prevede la nuova convocazione ufficiale della commissione Giustizia di Palazzo Madama presieduta da Francesco Nitto Palma (Forza Italia) è nell'agenda dei lavori di mercoledì 3 e giovedì 4 settembre 2014 la prosecuzione dell'esame congiunto dei ddl per indulto e amnistia anti sovraffollamento carcerario presentati dai senatori Lucio Barani, Luigi Compagna, Enrico Buemi e Luigi Manconi. I relatori dei 4 disegni di legge per la concessione di indulto e amnistia 2014 sono la senatrice Nadia Ginetti (del Pd guidato dal premier Matteo Renzi) e il senatore Ciro Falanga (di Forza Italia guidata dall'ex premier Silvio Berlusconi) che secondo indiscrezioni, voci maliziose ma anche secondo il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo potrebbero avere incluso nel Patto del Nazareno non solo l'accordo sulle riforme costituzionali e la legge elettorale, ma anche sulla riforma della giustizia 2014 e probabilmente, come sostiene tra gli altri la Velina Rossa vicina a Massimo D'Alema, anche su amnistia e indulto 2014 o 2015.

Pubblicità

Intanto, i senatori Falanga e la senatrice Ginetti, rispettivamente del Pd e di Forza Italia, dovranno portare a termine il loro lavoro per la presentazione ufficiale di un testo unificato per indulto e amnistia. Quale lo stato dell'arte dei lavori sul nuovo testo unificato per amnistia e indulto 2014- 2015? Il senatore Falanga ha già annunciato di aver redatto un testo base mentre la senatrice Ginetti attende la nuova audizione del ministro Orlando, che ancora non è stata calendarizzata nemmeno per settembre, prima di poter presentare un suo eventuale testo base per indulto e amnistia 2014 - 2015.

Intanto, il Governo Renzi prosegue il confronto sulla riforma della giustizia e il monitoraggio della situazione carceraria. "Dobbiamo evitare infatti l'ozio dei detenuti perché non solo accentua il malessere degli stessi ma rende più difficile anche il lavoro di chi deve controllare"; lo ha detto il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri a margine di una visita svolta oggi nel carcere di Porto Azzurro a Portoferraio sull'Isola d'Elba.

Pubblicità

"La casa di reclusione di Porto Azzurro - ha detto il sottosegretario alla Giustizia impegnato sulle misure in favore dei detenuti e contro il sovraffollamento carceri - ha tante potenzialità oggi non pienamente sfruttate". Da queste potenzialità non sfruttate "bisogna ripartire - secondo il sottosegretario di Stato Cosimo Maria Ferri - per svolgere una seria rieducazione del detenuto ma anche per rimotivare il personale sia della polizia penitenziaria che quello amministrativo, educativo pedagogico ma anche - ha sottolineato l'esponente del Governo Renzi a margine della visita nel carcere di Porto Azzurro sull'Isola d'Elba - le stesse persone che si dedicano al volontariato".