Nei conti del consiglio regionale del Lazio è prossima ad esplodere una bomba ad orologeria, programmata sulla parola vitalizio. Valgono già 20 milioni di euro l'anno, gradualmente e generosamente distribuiti agli ex consiglieri di una delle regioni più colpite dagli scandali in Italia. Sono i vitalizi da 3.000 euro al mese, garantiti fin che morte non li separi agli ex eletti della Pisana; il quotidiano romano " il Messaggero" scrive che oggi sono 270 i pensionati d'oro della regione in cui per anni hanno imperversato i vari Fiorito e compagnia bella, ma presto, anno dopo anno, diventeranno 314. Ma il vitalizio non era stato abolito? Sì, infatti i consiglieri in carica non lo riceveranno, ma la regola entrata in vigore nel 2014, grazie a un emendamento bipartisan del 2012, non ha valore retroattivo. La regione Lazio come età minima per raggiungere la pensione ha fissato l'età di 50 anni, così di volta in volta che i rappresentati del consiglio fanno bingo raggiungendo la soglia anagrafica stabilita da una delle regioni italiane amministrate nel modo più scellerato possibile, il capitolo di spesa della stessa andrà ad ingrossarsi.

Pubblicità
Pubblicità

Sono in 44 ad oggi (sempre da fonte del quotidiano della capitale il Messaggero), come i gatti della famosa canzone, non in fila per due, ma in ordine sparso e scaglionato in questo caso, che aspettano di soffiare sulla torta con 50 candeline, già pronto il regalo che vale 3.000 euro al mese. Se non si cambieranno le norme, l'aggravio di spesa della regione sarà pari a 2.000.000 di euro, senza tener conto tra l'altro di quelli che hanno già maturato il vitalizio, ma al momento non incassano l'assegno perché in carica ancora in consiglio regionale, o alla Camera , o in Senato, o anche al Parlamento Europeo. Nel Paese di bengodi il vitalizio è garantito anche per gli assessori esterni, quelli che non sono mai stati nemmeno votati, sempre secondo il quotidiano romano, nella passata legislatura della regione Lazio c'è ne erano 15.

Pubblicità

Viva l'Italia.  #Governo #Pensioni