Oggi a Palazzo Chigi il premier #Matteo Renzi presenta il decreto 'Sblocca Italia' sottolineando di non poter garantire a tutti l'estensione del cosiddetto bonus di 80 euro. Il premier democratico afferma infatti di non poter dare conferma a tutti gli italiani di una possibile estensione del bonus 80 euro soprattutto per i pensionati e per le partite Iva. Nega anche una possibile stangata del #Governo agli italiani che per quanto dice Renzi non saranno costretti ad affrontare un ulteriore aggravio fiscale.

Il bonus di 80 euro è invece confermato per tutti i dipendenti che già lo percepiscono dalla sua introduzione. Il presidente del consiglio si dice comunque molto soddisfatto del suo operato e continua a garantire che le riforme andranno avanti e manifesta anche la sua speranza di un'apertura da parte delle altre forze politiche in un dialogo.

Pubblicità
Pubblicità

Renzi pensa infatti che bisogna uscire dalla sindrome dei no poiché il suo governo è quello dei sì. Ed un incoraggiamento arriva anche agli italiani. 'L'Italia è già ripartita' afferma il premier mandando simpaticamente in vacanza coloro che possono permetterselo.

Cos'è la 'Sblocca Italia'?

Il nuovo decreto del governo Renzi consiste in un maxi disegno di legge che è diviso in ben dieci capitoli e che vuole rilanciare i cantieri su ogni fronte possibile. Un disegno di legge pronto a muovere circa 30 miliardi. Il primo a dare delle delucidazioni e a fare dei commenti è il ministro dell'Economia Padoan che definisce il decreto come una massa macroeconomica, come una via che può essere percorsa senza pesare ulteriormente sulle tasche delle pubbliche amministrazioni. Il decreto 'Sblocca Italia' è costituito da facilitazioni per reti a banda larga, agevolazioni fiscali per gli interventi dei privati nelle autostrade tecnologiche.

Pubblicità

Già il 27 o 28 agosto, potrebbero essere approvati nel consiglio dei ministri i decreti che consentiranno di sbloccare i cantieri.

Un risparmio di 200 miliardi

Inoltre Renzi prevede delle riduzioni per le tasse che si pagano per l'acquisto di immobili e anticipa che il suo decreto Sblocca Italia contiene anche grandi investimenti nell'edilizia e 104 cantieri per realizzare reti idriche e anche fognature. Per quanto riguarda l'occupazione le stime sono di circa 100mila unità mentre il risparmio sarà pari a 200 miliardi in 20 anni.