Riforme costituzionali Renzi - Berlusconi, riforma Pa e #Pensioni Madia, riforma giustizia Orlando, ddl amnistia e indulto 2014. Ecco le ultime notizie del mese di agosto che arrivano dal #Senato della Repubblica.

Riforme, Pa e Pensioni 2014, giustizia, amnistia, indulto: ultime notizie dal Senato

L'Aula del Senato, presieduta da Pietro Grasso, ha respinto la pregiudiziale di costituzionalità sul ddl di conversione del decreto di riforma Pa e pensioni 2014 del #Governo Renzi presentata dei senatori del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo cha ha duramente attaccato il decreto di riforma della Pubblica amministrazione del ministro Marianna Madia (Partito democratico).

Pubblicità
Pubblicità

Lunedì 4 agosto, dunque, in serata è cominciata la discussione generale sul decreto Renzi - Madia che tra le novità registra il dietrofront del Governo sui benefici per la pensione anticipata dei lavoratori sottoposti a lavori duri e usuranti e dei cosiddetti lavoratori precoci, ma anche sul pensionamento d'ufficio per alcune categorie di lavoratori tra le quali medici e professori universitari, sulle pensioni degli insegnanti della Quota 96 scuola tra i più penalizzati della riforma pensioni Fornero di cui oggi in tanti, a partire dalla Lega Nord di Matteo Salvini che ha proposto il referendum, chiedono l'abolizione. Probabilmente, considerati i tempi ormai ristretti per la conversione in legge del decreto Pa e pensioni 2014, il Governo Renzi al Senato porrà di nuovo al questione di fiducia, così come avvenuto alla Camera.

Pubblicità

L'Aula di Palazzo Madama ha proseguito lunedì 4 agosto l'esame del disegno di legge sulle riforme costituzionali che porta la firma del ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi e attorno al quale è stato raggiunto l'accordo tra il premier Matteo Renzi e il leader di Forza Italia che hanno siglato quello che giornalisticamente è stato definito il Patto del Nazareno che prevede un'intesa su riforma del Senato e nuova legge elettorale Italicum e altri punti che Berlusconi e Renzi a quanto pare non hanno ancora reso noti e che potrebbero riguardare la riforma della giustizia, così come indulto e amnistia tanto cari al Cavaliere. L'Aula del Senato della Repubblica ha approvato già sette articoli: gli artt. 3, 4, 5, 6, 7, 8 e 9. Per quanto riguarda l'immunità parlamentare, su cui si è registrato un duro scontro tra maggioranza e opposizione, resta l'attuale formulazione dell'art. 68 della Costituzione italiana, quindi l'immunità parlamentare verrà applicata sia ai deputati della Camera che ai componenti del nuovo Senato non elettivo.

Pubblicità

Riforma giustizia 2014, indulto e amnistia: ddl in commissione Giustizia a Palazzo Madama

Intanto, su riforma giustizia 2014, amnistia e indulto, è attesa per giovedì prossimo, 7 agosto, la nuova audizione del ministro della Giustizia Andrea Orlando (Pd). La commissione di Palazzo Madama presieduta da Francesco Nitto Palma (FI) - dove restano all'ordine del giorno di disegni di legge per la concessione di indulto e amnistia 2014 dopo il via libera al decreto svuota carceri del Governo Renzi - ha chiuso lunedì 4 agosto il termine di presentazione degli emendamenti al ddl per la sospensione dei procedimenti penali nei confronti di imputati o indagati che si rendono irreperibili. "La commissione Giustizia - si legge nei resoconti parlamentari di Palazzo Madama a proposito del ddl per la sospensione dei procedimenti penali nei confronti di irreperibili - ha convenuto di riassumere gli atti della sede referente. E' stata aperta e chiusa la discussione generale e nessuno ha chiesto di intervenire".