La giornata di ieri è stata particolarmente tesa nelle aule del Senato dal punto di vista dell'approvazione delle riforme. Come il premier #Matteo Renzi aveva già ipotizzato nei giorni scorsi c'è stata la prima battuta d'arresto per il suo #Governo, il quale è stato battuto per ben due volte, grazie a quella che può essere definita la "trappola" del voto segreto. La giornata in Senato è stata resa particolarmente amara dalla decisione della commissione Giustizia di Palazzo Madama, che ha modificato il decreto Carceri, contro il parere dell'esecutivo. Nel PD i dissidenti sulle riforme sono stati paragonati ai 101 franchi tiratori che non permisero l'elezione di Romano Prodi come Capo dello Stato.

Pubblicità
Pubblicità

Metafore a parte il premier Matteo Renzi ha dichiarato di essere molto amareggiato e deluso da questo comportamento dei dissidenti (molti dei quali sono renziani) e aggiungendo che in questo modo viene scritta una pagina davvero poco positiva della storia del governo Renzi.

Riforme governo Renzi, news oggi 1 agosto 2014: Grasso nel mirino

Le ultime news di oggi sulle riforme del governo Renzi rivelano che in queste ore nell'aula del Senato si trovano riuniti per discutere dei disegni di legge delle riforme soltanto gli esponenti della maggioranza. I grillini, infatti, hanno abbandonato l'aula in segno di protesta contro le decisioni prese ieri dal Presidente del Senato Pietro Grasso. Immediato anche il commento del leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, che suo blog ufficiale ha definito Grasso "un grigio funzionario amministrativo".

Pubblicità

Oltre agli esponenti del M5S l'aula del Senato è stata lasciata anche dagli esponenti di Sel e della Lega Nord.

A proposito dei tumulti che si sono verificati ieri nelle aule del Senato, al punto che Grasso ha dovuto sospendere diverse volte la seduta, il Presidente stamattina ha puntato il dito contro gli esponenti della Lega Nord, affermando che senatori del Carroccio hanno impedito il regolare svolgimento della seduta e che comportamenti di questo tipo non saranno più tollerati in Aula. Nel corso della serata di ieri, poi, Grasso è stato costretto a sospendere la seduta in seguito al ferimento della senatrice Bianconi, la quale è stata portata in ospedale.