Il sovraffollamento negli istituti penitenziari italiani, la sentenza Torreggiani della Corte di Strasburgo, il messaggio alle Camere del presidente della Repubblica, le recenti raccomandazioni dell'Onu: nuova giornata parlamentare dedicata al ddl di conversione del decreto svuota carceri e ai ddl per #indulto e amnistia 2014 quella che è appena cominciata in un clima rovente al #Senato della Repubblica.

Svuota carceri, indulto e amnistia 2014: nuova giornata rovente al Senato della Repubblica

Prosegue anche oggi sabato due agosto in Aula Palazzo Madama l'attività parlamentare per l'esame del ddl di conversione in legge del decreto del #Governo Renzi predisposto dal ministro della Giustizia Andrea Orlando che prevede misure in favore dei detenuti e contro il sovraffollamento carceri contro il quale il Capo dello Stato Giorgio Napolitano e l'Onu chiedono l'approvazione la concessione di indulto e amnistia i cui ddl tornano oggi in discussione nella commissione Giustizia del Senato presieduta da Francesco Nitto Palma.

Pubblicità
Pubblicità

Si prevede un clima ancora incandescente nell'Aula del Senato della Repubblica, presieduto da Pietro Grasso, dove del resto in questi giorni continuano senza sosta scontri e polemiche sul ddl per le riforme costituzionali predisposto dal ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi.

'Indulto mascherato': opposizioni all'attacco del Governo Renzi pronto a porre la fiducia

Il cosiddetto decreto svuota carceri - rinominato "indulto mascherato" dal Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, dalla Lega Nord di Matteo Salvini e da Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale di Giorgia Meloni contrari ad amnistia e indulto 2014 - prevede sconti di pena e risarcimenti in denaro per i detenuti, oltre che modifiche alle norme sulla custodia cautelare in carcere, e dovrebbe essere convertito in legge entro il 26 agosto ma possibilmente verrà approvato già questa notte al termine della discussione generale.

Pubblicità

E' probabile, visto l'andazzo, che, così come accaduto per il decreto di riforma Pa e pensioni 2014 del ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia, che il Governo Renzi ponga la questione di fiducia anche sul ddl di conversione del decreto svuota carceri. In giornata si riunirà la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama per decidere sia i tempi della fiducia da votare entro oggi ma anche i tempi per la modifica del calendario parlamentare che attualmente prevede una seduta anche domenica 3 agosto per chiudere con l'approvazione del decreto svuota carceri e tornare subito all'esame del ddl per le riforme costituzionali sui cui è stato stretto il Patto del Nazareno tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi.

Svuota carceri, indulto e amnistia 2014: nuovo attacco del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo

Poi il senato dovrà approvare in seconda lettura anche il decreto di riforma Pa e pensioni 2014 del Governo Renzi che prevede, tra l'altro, importanti novità su pensione anticipata, abolizione delle penalizzazioni dei lavoratori precoci o sottoposti a lavori usuranti che vanno in pensione a 62 anni, pensionamento d'ufficio anche per medici e professori universitari, salvaguardia delle pensioni degli insegnanti Quota 96 scuola.

Pubblicità

Intanto, è subito scontro in Aula al Senato della Repubblica a inizio della seduta dedicata al decreto svuota carceri. Il senatore del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, Alberto Airola, ha duramente attaccato i senatori della maggioranza definendoli "servi di Renzi" e "cialtroni del governo"; i grillini hanno già annunciato battaglia anche sui ddl per la concessione di amnistia e indulto 2014.