La guerra tra Ucraina e Russia è stata scongiurata. Il conflitto tra esercito ucraino e ribelli filorussi dovrebbe concludersi nella giornata di oggi grazie alla mediazione dei due presidenti Putin e Poroshenko che si sono sentiti telefonicamente in mattinata. Ancora ignote le condizioni della pace, ma c'è perplessità sulla tenuta del cessate il fuoco.

Come si è arrivati ad un accordo

Dopo che ieri il Ministro della Difesa ucraino aveva apertamente parlato di invasione russa e di probabile scoppio di una guerra che avrebbe mietuto decine di migliaia di vittime, era arrivata la notizia che sarebbe stata la classica goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso, la scusa per la Russia per entrare in guerra.

Pubblicità
Pubblicità

È infatti circolata la notizia, poi confermata come vera, di alcuni carri armati ucraini che avrebbero aperto il fuoco su un'auto di rifugiati russi che cercavano di lasciare il Paese, scortati dai miliziani. Tra le vittime c'era anche un giornalista russo, Andrei Stenin. Il fatto risaliva ad un mese fa ma il riconoscimento del cadavere è avvenuto solo la scorsa settimana e la notizia è stata confermata nella notte.

La telefonata

Forse è stata proprio questa vicenda che ha spinto il presidente Poroshenko ad alzare la cornetta e contattare Vladimir Putin. Non è stato svelato cosa i due si siano detti, ma secondo il presidente russo, il risultato della conversazione è che "È stata raggiunta una comprensione reciproca per quanto riguarda le misure che contribuiranno alla creazione della pace".

Pubblicità

Detta in maniera molto diplomatica, Putin ha smentito un accordo sul cessate il fuoco in quanto, ufficialmente, la Russia non ha mai aperto il fuoco. Pur supportando i miliziani e i ribelli, i russi non sono mai entrati in guerra con l'Ucraina, e per questo non possono dichiarare la pace. Nella telefonata però sono stati raggiunti accordi grazie ai quali, da oggi, le due parti dovrebbero smettere di ammazzarsi a vicenda. Se poi la zona ribelle passerà alla Russia o il Cremlino avrà rinunciato definitivamente all'annessione, lo scopriremo solo nei prossimi giorni.