Era stata convocata ieri subito dopo la pausa estiva, ma è stata immediatamente sconvocata la seduta in commissione Giustizia al #Senato della Repubblica durante la quale, insieme a diverse proposte di legge ora incastonate nella riforma della giustizia del Governo Renzi, si sarebbe dovuto discutere dei tanto attesi provvedimenti di #amnistia e #indulto 2014-2015 contro il sovraffollamento carceri.

Amnistia e indulto 2014-2015: sconvocata seduta per esame ddl in commissione Giustizia al Senato

Ieri il presidente della commissione Giustizia di Palazzo Madama, Francesco Nitto Palma (Forza Italia), ha comunicato quanto è stato deciso dell'ufficio di presidenza della commissione integrato dai rappresentati dei gruppi parlamentari.

Pubblicità
Pubblicità

"E' stata rinviata - si legge in una nota della commissione Giustizia del Senato della Repubblica - la trattazione di tutti i disegni di legge che hanno ad oggetto materie sulle quali il Governo ha preannunciato iniziative legislative nell'ambito della riforma della giustizia".

La seduta della commissione Giustizia di Palazzo Madama è stata sconvocata, dunque, in considerazione del fatto che il ddl su divorzio breve cosi come i disegni di legge con nuove norme contro la corruzione, il voto di scambio, il falso in bilancio e l'autoriciclaggio; il ddl per nuove norme sulla responsabilità civile dei magistrati; il ddl sulle unioni civili o coppie di fatto e quello per il contrasto all'omofobia e alla transfobia, saranno affrontati nel pacchetto di riforme su cui sta lavorando il ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Pubblicità

Ma non è escluso che ci saranno novità su amnistia e indulto 2014-2015 nelle prossime sedute, probabilmente già durante la prossima settimana parlamentare, visto che i provvedimenti di clemenza non possono essere predisposti nella riforma della giustizia del Governo Renzi già presentata la scorsa settimana.

Indulto e amnistia 2014-2015: nuovi interventi dei senatori Palma e Buemi

Il senatore Enrico Buemi (del gruppo parlamentare Aut -Psi-Maie), autore di uno dei quattro disegni di legge per indulto e amnistia - ddl 20 di Luigi Manconi, 21 di Luigi Compagna, 1081 di Enrico Buemi, 1115 di Ciro Barani, relatori Ciro Falanga e Nadia Ginetti - ha proposto a margine della discussione in commissione Giustizia che i ddl per la concessione di amnistia e indulto 2014-2015, vengano cancellati dal calendario dei lavori della commissione anche al fine - ha sottolineato il senatore Buemi durante il suo intervento - di non ingenerare aspettative nei potenziali beneficiari delle misure di clemenza generale (amnistia e indulto).

Pubblicità

Tuttavia, pur chiedendone la cancellazione dal calendario dei lavori "per non ingenerare aspettative", il senatore Enrico Buemi si conferma tuttora un "convinto sostenitore" dei provvedimenti straordinari di clemenza di indulto e amnistia così come fortemente auspicato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Su quest'ultima proposta del senatore Buemi di stralcio o rinvio dei ddl per indulto e amnistia 2014-2015 il presidente della commissione Giustizia del Senato Francesco Nitto Palma ha già comunicato che, "in una prossima seduta dell'ufficio di presidenza integrato dai rappresentanti dei gruppi, si potrà valutare - si legge nei resoconti parlamentari di Palazzo Madama - l'eventuale seguito dell'esame dei disegni di legge in materia di amnistia e indulto". Nel frattempo prosegue il tour nelle carceri di Marco Pannella e Rita Bernardini per sollecitare amnistia e indulto, oggi una nuova iniziativa dei Radicali italiani a Reggio Calabria nel carcere di Arghillà.