Nuovi appelli per #amnistia e #indulto 2014 - 2015 arrivano ancora una volta dalla città del premier Matteo Renzi. Mentre continuano tra roventi polemiche e annunci di scioperi il dibattito sulla riforma giustizia sulla quale sta lavorando, dopo la presentazione del 29 agosto, il guardasigilli Andrea Orlando.

Amnistia e indulto 2014 - 2015: nuova manifestazione nonviolenta a Firenze

Una nuova manifestazione nonviolenta per chiedere al Parlamento le leggi di amnistia e indulto 2014 - 2015, organizzata dai Radicali italiani guidati dal segretario Rita Bernardini, si è svolta mercoledì 10 settembre davanti al carcere di Sollicciano a Firenze già teatro nei mesi scorsi di numerose iniziative per la tutela dei diritti dei detenuti, contro il sovraffollamento carcerario, per chiedere di garantire il diritto alla salute e alle cure nelle carceri e per sollecitare l'approvazione di indulto e amnistia.

Pubblicità
Pubblicità

'Solo amnistia e indulto possono risolvere il sovraffollamento carceri', nuovi appelli nella città di Renzi

"Contrariamente ai vari proclami che arrivano dal #Governo Renzi, il problema del sovraffollamento carcerario - hanno dichiarato in una nota stampa Maurizio Buzzegoli, segretario dell'associazione radicale "Andrea Tamburi" di Firenze e Massimo Lensi, componente della direzione nazionale dei Radicali italiani - non è risolto. Solo amnistia e indulto, così come richiesto quasi un anno fa dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel suo messaggio alle Camere - hanno sottolineato i due esponenti radicali rinnovando l'appello per amnistia e indulto 2014 - 2015 - sarebbero capaci di risolvere immediatamente il problema del sovraffollamento carceri e di ristabilire - hanno aggiunto - lo stato di diritto e la legalità nel nostro Paese".

Pubblicità

'Indulto e amnistia': continua la battaglia dei radicali per i diritti dei detenuti

Il segretario dell'associazione radicale fiorentina "Andrea Tamburi" Maurizio Buzzegoli, e il componente della direzione nazionale dei Radicali italiani Massimo Lensi, nel corso della manifestazione per indulto e amnistia davanti al carcere di Sollicciano di Firenze, hanno lanciato un nuovo appello anche la presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. "Per risolvere questa situazione del collasso della giustizia - hanno detto i due esponenti radicali - c'è la necessità di un dialogo e di sinergie tra Istituzioni. Chiediamo al presidente Regione Toscana Enrico Rossi - hanno concluso Maurizio Buzzegoli e Massimo Lensi - di convocare quanto prima una seduta straordinaria del Consiglio regionale sul tema della giustizia e del carcere".

Giustizia e carceri Italia-Cina: ministri Orlando e Wu Aiying firmano Memorandum

Intanto, a proposito di giustizia, un Memorandum d'intesa sugli scambi e la cooperazione tra Ministeri della Giustizia di Italia e della Repubblica Popolare Cinese è stato firmato mercoledì pomeriggio 10 settembre nel dicastero di via Arenula dal guardasigilli Andrea Orlando e dal ministro della Giustizia cinese Wu Aiying.

Pubblicità

Leprincipali questioni di interesse comune ricomprese nel Memorandum riguardano l'assistenza giudiziaria e il trasferimento delle persone condannate, l'esecuzione delle pene e gestione delle carceri; la lotta alla criminalità organizzata transnazionale, ma anche l'amministrazione della professione di avvocato e notaio, il gratuito patrocinio e la risoluzione alternativa delle controversie.