I quattro disegni di legge per la concessione di #amnistia e #indulto 2014, inseriti nel calendario dei lavori parlamentari di questa settimana in commissione Giustizia al #Senato della Repubblica, potrebbero tra non molto essere eliminati dal calendario dei lavori "vista la netta contrarietà di Pd e Governo", come spiega l'agenzia di stampa 9Colonne. Contro i ddl per amnistia e indulto sono schierati anche il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, la Lega Nord di Matteo Salvini, Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, Italia dei valori di Ignazio Messina. A favore i radicali italiani con in testa Marco Pannella e Rita Bernardini, Forza Italia di Silvio Berlusconi.

Pubblicità
Pubblicità

Il Nuovo centrodestra di Angelino Alfano e Sel di Nichi Vendola. Spaccato il Partito democratico di Matteo Renzi; vanno in ordine sparso su indulto e amnistia i parlamentari di Scelta civica di Stefania Giannini.

Amnistia e indulto 2014, ddl al Senato: come proseguono i lavori?

Si dovrà capire questa settimana come eventualmente proseguirà l'iter dei ddl per la concessione di amnistia e indulto 2014 contro il sovraffollamento carceri come chiede il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, quindi se la discussione proseguirà con la presentazione di un nuovo testo unificato da parte dei relatori Ciro Falanga (Forza Italia) e Nadia Ginetti (Partito democratico) o se saranno definitivamente accantonate le proposte di legge per indulto e amnistia 2014 presentate dai senatori Luigi Manconi, Luigi Compagna, Enrico Buemi, Lucio Barani e altri cofirmatari.

Pubblicità

Nel frattempo, all'ordine del giorno dei lavori della commissione Giustizia di Palazzo Madama a partire da martedì 23 settembre - oltre all'esame congiunto dei ddl amnistia e indulto che attualmente resta in calendario - proseguono la discussione generale su disegni di legge per l'introduzione del reato di omicidio stradale, l'aumento delle pene per associazione mafiosa, estorsione e usura, i ddl per la riforma del regime giuridico dei beni pubblici (su quest'ultimo punto all'ordine del giorno sono state anche decise alcune audizioni). All'esame della commissione Giustizia presieduta dal senatore Francesco Nitto Palma (FI) questa settimana anche il ddl sull'adozione dei minori che la scorsa settimana ha subito uno stop per ragioni tecniche. All'ordine del giorno anche i ddl sull'omofobia e il testo unificato sulle unioni civili omosessuali ed eterosessuali, su cui il Governo Renzi ha peraltro già preannunciato una nuova proposta di legge.