"Ci sono dei problemi evidenti nelle strutture carcerarie, come il sovraffollamento, ma nel minorile stiamo dando esempio di buone pratiche"; lo ha dichiarato il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini a margine dell'incontro di oggi con i giovani detenuti nel carcere minorile Malaspina di Palermo dove la terza carica dello Stato ha spiegato che leggi straordinarie di clemenza come #amnistia e #indulto 2014 "non sono tra le priorità del Parlamento".

Sovraffollamento carceri, amnistia e indulto, Boldrini: 'Il problema nel suo complesso lo stiamo affrontando'

"Il problema nel suo complesso lo stiamo affrontando", ha detto la Boldrini aggiungendo che provvedimenti straordinari di clemenza come indulto e amnistia "non sono tra le priorità del Parlamento".

Pubblicità
Pubblicità

"Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha posto il nodo della questione carceraria", ha ricordato la terza carica dello Stato facendo riferimento al messaggio alle Camere in cui Napolitano ha chiesto l'approvazione di indulto e amnistia per far fronte al drammatico problema del sovraffollamento carcerario in Italia. "Ci sono stati vari provvedimenti" ha aggiunto Laura Boldrini facendo riferimento all'approvazione della nuova legge sulle pene alternative e la messa in prova ai servizi sociali e al decreto svuota carceri del #Governo Renzi che concede un condono del 10% della pena, una sorta di mini indulto, per i detenuti costretti a vivere in condizioni "inumane e degradanti" secondo la sentenza pilota Torreggiani della Corte europea dei diritti umani.

"Ma lo sforzo deve continuare, dei risultati ci sono, ma le problematiche sono ancora lì", ha sottolineato il presidente della Camera dicendo a proposito del sovraffollamento carceri che la "questione rimane ancora all'ordine del giorno" anche indulto e amnistia "non sono tra le priorità" della Camera e del Senato.

Pubblicità

Ad occuparsi dei ddl per indulto e amnistia sarà ancora la prossima settimana la commissione Giustizia del Senato della Repubblica, dove prosegue l'esame congiunto delle proposte di legge per amnistia e indulto 2014 presentate dai senatori Lucio Barani, Enrico Buemi, Luigi Manconi, Luigi Compagna, relatori dei ddl la senatrice Nadia Ginetti del Pd per la maggioranza e il senatore di Forza Italia Ciro Falanga per l'opposizione, già invitati dal presidente della commissione Giustizia Francesco Nitto Palma a predisporre insieme un nuovo testo unificato per la concessione di amnistia e indulto 2014-2015. "Se il compito delle strutture carcerarie è quello di rieducare - ha aggiunto la Boldrini dopo la visita al Malaspina di Palermo - lascio questa struttura sapendo che si sta operando nella giusta direzione".

Carceri, Caterina Chinnici relatore del progetto di legge comunitaria su garanzie minori indagati o imputati

E a proposito di sovraffollamento carceri, amnistia, indulto, istituti penitenziari per minori, l'eurodeputata siciliana Caterina Chinnici (del Partito democratico) è stata nominata dalla commissione Libe del Parlamento europeo relatore del progetto di legge comunitaria sulle garanzie procedurali per i minorenni indagati o sottoposti a procedimento penale.

Pubblicità

Ed è anche in questo suo nuovo ruolo che l'europarlamentare S&D ha incontrato stamane nell'istituto penitenziario minorile Malaspina di Palermo la presidente della Camera Laura Boldrini con la quale si è brevemente trattenuta a colloquio prima di accompagnarla nella visita alla struttura insieme con i vertici del Dipartimento ministeriale per la Giustizia minorile e del penitenziario e con un gruppo di ragazzi detenuti impegnati a fare da ciceroni.