Con la firma del Presidente della Repubblica lo Sblocca Italia, decreto varato dal Consiglio dei Ministri 15 giorni fa, diventa legge dello Stato. Con queste nuove norme il legislatore ha voluto rendere più agevole investire nel nostro Paese, e soprattutto stanziare importanti cifre per realizzare le infrastrutture più importanti. Ma andiamo a vedere nel dettaglio quali sono le novità che apporta lo Sblocca Italia.

Sblocca Italia: fondi per autostrade e ferrovie

Una somme molto consistente, 1,8 miliardi per la precisione, verranno investiti nelle infrastrutture come strade e autostrade, quasi un miliardo alle ferrovie, oltre 400 milioni per le tratte ad alta velocità, altri 400 per le strade "ordinarie" ed il resto, circa 300 milioni di euro, verrà investito per le metropolitane.

Pubblicità
Pubblicità

Oltre a questi soldi, altri 700 milioni circa verranno spesi per rimettere in sesto il sistema idrico di alcuni Comuni e per il completamento degli aeroporti di Firenze e Salerno. Questo l'elenco delle principali opere che si potranno realizzare con lo Sblocca Italia:

  • Autostrada Napoli-Bari
  • Autostrada Palermo-Catania
  • Potenziamento della rete ferroviaria nazionale
  • Terzo Valico del Brennero
  • Alta velocità Brescia-Padova
  • Metropolitana di Roma (tratta C Colosseo-Venezia)

  • Metropolitana di Napoli (potenziamento linea 1)

  • Tramvia di Firenze
  • Passante ferroviario di Torino
  • Schema idrico Basento-Bradano
  • Autostrada Venezia-Trieste
  • Completamento tratto viario Lecco-Bergamo
  • Autostrada Verona-Padova
  • Terzo valico dei Giovi - AV Milano-Genova
  • Quadrilatero Umbria-Marche
  • Ammodernamento e adeguamento della Salerno-Reggio Calabria
  • Altri interventi minori di adeguamento e messa in sicurezza

Sblocca Italia: interventi sulla casa, ecobonus e patto di stabilità

Ma le novità che riguardano lo Sblocca Italia non si limitano alle infrastrutture.

Pubblicità

Sono molte le introduzioni per chi vuol comprare o ha già casa. Entra in vigore il "rent to buy", ovvero l'affitto con la promessa di acquisto. Questa possibilità esisteva già con il nome di affitto con riscatto, ma era poco disciplinata dalla legge. Oggi chi vende può tenere bloccato il prezzo per 7 anni e, nel frattempo, dare l'appartamento in affitto all'inquilino. Quando poi l'affittuario avrà la somma per riscattare la casa, potrà pagarla sottraendo i mesi di affitto già versati.

Previste anche agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie, anche se per adesso non è più previsto l'ecobonus per la riqualificazione energetica, che dovrebbe essere reintrodotto con la legge di stabilità. Agevolazioni per chi acquista casa come investimento per poi darla in affitto: per gli 8 anni successivi è previsto uno sconto fiscale del 20% (a patto che l'abitazione sia ceduta a canone concordato), ed infine sono stati stanziati 550 milioni di euro da destinare ai Comuni, svincolati dal patto di stabilità.

#Governo #Matteo Renzi #Giorgio Napolitano